(Torino)ore 07:28:00 del 30/09/2017 - Genere: , Cronaca, Denunce, Lavoro

"Ho perduto il mio posto di lavoro perché volevo fare un regalo al mio #bambino, non ho mai rubato niente in vita mia". E' questo il grido di disperazione di una donna 40enne ex dipendente del Cidiu, società che gestisce la raccolta e la gestione della spazzatura nella zona Ovest di Torino. A fine giugno le è stata recapitata una lettera di licenziamento nel quale le è stata contestata "l'appropriazione indebita di un oggetto non di sua proprietà", e da quel giorno va avanti grazie all'assegno di disoccupazione, che però ovviamente ha un termine. A fare scaturire il licenziamento un monopattino danneggiato, quasi sicuramente recuperato da un cassonetto della spazzatura.

Il racconto della donna

La donna racconta che una mattina mentre si trovava sul posto di lavoro un collega le ha consegnato il monopattino incriminato, consigliandole di portarlo a suo figlio. L'ex dipendente lo ha posto vicino al suo armadietto e poi lo ha caricato in macchina. Un gesto fatto con leggerezza, senza porsi molte domande. "Non potevo immaginare che questo avrebbe dato inizio ad un vero e proprio incubo" racconta. Anche perché il giocattolo era danneggiato e la sua provenienza era ignota. Ma l'azienda ha considerato l'appropriazione alla stregua di un vero e proprio furto, e per questo l'ha sanzionata con il licenziamento.

La donna lavorava presso Cidiu dal 2006 ed in precedenza aveva avuto qualche disguido con la società, ma racconta di aver sempre lavorato duramente: "ho i calli nelle mani, facevo l'operatrice ecologica e non mi sono mai lamentata.

Non credo che l'azienda possa dire qualcosa sul mio modo di lavorare. Ora sono considerata una ladra, ma non è così. Ho agito con leggerezza ma non meritavo di essere cacciata. Essere licenziata per un giocattolo vecchio e danneggiato di cui nessuno conosce la provenienza è un'assurdità. Non è nemmeno sicuro che sia stato prelevato da un cassonetto" si sfoga la donna.

L'avvertimento dell'azienda

La vicenda ha inizio il 18 maggio, quando uno dei capi trova nell'autorimessa il malridotto monopattino. Pensando che fosse stato raccolto da un cassonetto lo ha appeso presso la bacheca aziendale, con un cartello rivolto al personale: "Non si fa. Potresti essere scoperto. Fai tesoro di questo avviso". Poi il giorno seguente il giocattolo sparisce e viene rinvenuto nell'automobile della dipendente, nel parcheggio dell'azienda. "Non lo avevo nascosto, non credevo di aver fatto qualcosa di scorretto" racconta la donna, che precisa di aver ricevuto l'oggetto da una collega, per darlo al suo bambino di otto anni. "Sono separata e ho tre figli. Abitiamo in una casa popolare. La collega ha anche confermato tutto ma non è servito a niente"

Da: QUI

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
(Torino)
-

In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo destino semplicemente usando una matita alle urne.
In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo...

L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
L'antifascismo dei centri sociali: video INQUIETANTE del pestaggio militante Forza Nuova
(Torino)
-

Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio nella sua città è stato legato mani e piedi e pestato da antifascisti con il volto coperto, nella centrale via Dante.
Massimo Ursino è il responsabile provinciale di Forza Nuova di Palermo e proprio...

Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
Mezzo secolo fa media americani parlavano di MODIFICA DEL CLIMA: FOTO SHOCK
(Torino)
-

Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si parla di attivita' di modifica del clima
Alcuni articoli di media americani scritti tra gli anni '50 ed '70 in cui si...

E' un dato di fatto: il M5S non vigila sul rispetto delle regole interne!
E' un dato di fatto: il M5S non vigila sul rispetto delle regole interne!
(Torino)
-

La vecchia morale grillina di insultare ad ogni avviso di garanzia, si è infranta non appena hanno interessato massicciamente il M5S.Ma il quel partito,le dimissioni non si usano,sanno che nelle successive elezioni non verranno più rieletti e resistono.
La vecchia morale grillina di insultare ad ogni avviso di garanzia, si è...

Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
Gli OGM ringraziano: Italia a FAVORE GRAZIE ALLA LORENZIN
(Torino)
-

Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione in Ue di mais geneticamente modificato. E l’Italia ha votato sì. Carnemolla (Federbio) e Greenpeace reagiscono.
Gli Ogm in Europa: gli Stati membri sono stati chiamati a votare l’introduzione...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati