Arezzo: disarma bandito col fucile

AREZZO ore 17:22:00 del 10/11/2014 - Genere: Cronaca

Arezzo: disarma bandito col fucile

Arezzo | Disarma bandito dotato di un pericolosissimo fucile

Quando si ha coraggio nella vita possiamo dire che abbiamo avuto tutto. Raffaele Zelli ha subito avvertito i carabinieri di Pergine ai quali ha consegnato l’arma nel corso della stessa serata. Possiamo ipotizzare che da parte delle forze dell’ordine il controllo delle impronte digitali, escludendo ovviamente quelle di Raffaele e dell’amico che ha scaricato il fucile. A quanto pare i carabinieri potrebbero aver individuato una cerchia ristretta di personaggi sospetti tra i quali, forse, si annida l’autore dell’irresponsabile gesto. Insomma, il caso dell’assalto al bar potrebbe trovare una soluzione nel giro di pochi giorni.

Ha disarmato il suo rapinatore che aveva con sè un fucile e poi, insieme ai clienti del suo locale, lo ha inseguito fino a perdere le sue tracce. L'eroe per caso è Raffaele Zelli, 43 anni, titolare del bar al centro di Pergine Valdarno. Sono le 23 di sera, giovedì. Il locale è aperto, insieme al titolare, ci sono tre persone, tra cui un bambino. Nella sala accanto, sei astanti sono intenti a giocare accanitamente a carte. «Ho visto quest’uomo entrare nel bar con una doppietta in braccio - racconta Raffaele - aveva il volto coperto da un passamontagna, si è avvicnato a me con fare minaccioso e mi ha puntato il fucile al petto, a un ventina di centimetri di distanza. Gli ho detto, ma che sei scemo, cosa vuoi fare? E forse la mia aggressività lo ha sconcertato... Lui con il fucile ha indicato la cassa, ci saranno stati 150 euro sì e no, io la sera non ci tengo tanto denaro. Quando però ha spostato la canna, d’istinto gli ho afferrato il fucile strappandoglielo dalle Mani. Lui a quel punto è scappato. Ho gridato e insieme agli altri che in quel momento erano nel bar l’abbiamo inseguito. Niente da fare, è fuggito nei campi e ha fatto perdere le tracce. Il fucile è rimasto a me, era la prima volta che avevo un’arma in mano, l’ha aperto un amico e abbiamo visto che c’erano due proiettili in canna». 

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Corruzione, Italia peggior Paese Occidentale: ci costa 230 miliardi l'anno
Corruzione, Italia peggior Paese Occidentale: ci costa 230 miliardi l'anno

-

I risultati di uno studio europeo: il nostro Paese è il peggiore tra quelli occidentali. Con quello che viene sottratto alla comunità si potrebbero risolvere le principali emergenze sociali
E' l'Italia il Paese con il più alto livello di corruzione in Europa. Almeno in...

Gillet gialli? Non solo il caro benzina! Ecco 41 motivi della protesta
Gillet gialli? Non solo il caro benzina! Ecco 41 motivi della protesta

-

Ecco le rivendicazioni complete dei gilet gialli, (censurate da tutti i media), così come loro le hanno rese pubbliche di modo che ognuno possa farsi la propria idea.
Ecco le rivendicazioni complete dei gilet gialli, (censurate da tutti i media),...

Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO
Francia, i gillet gialli VINCONO LA BATTAGLIA. Aumento del carburante SOSPESO

-

Il primo ministro francese Edouard Philippe annuncerà una moratoria sull’aumento delle tasse sui carburanti
Il primo ministro francese Edouard Philippe, secondo fonti governative, è pronto...

Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro
Orrore al Campo Rom di Foggia: bimbi venduti per 28mila euro

-

Prostituzione minorile e bimbi venduti per 28 mila euro. L’orrore nel campo rom di Foggia
Non c’è fine al disagio che le “risorse” già presenti sul nostro territorio...

Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio
Il SISTEMA Ferrero: truffa, fatture false e autoriciclaggio

-

L'Espresso nel 2017 aveva svelato la galassia di interessi dell'imprenditore romano. A cui oggi la Guardia di Finanza ha sequestrato i beni per 2,6 milioni di euro
I pm di Roma hanno indagato il patron della Sampdoria e altre cinque persone. La...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati