Arrestato ex sottosegretario PD!

CATANZARO ore 07:33:00 del 28/03/2016 - Genere: Cronaca, Denunce, Politica - Mafia

Arrestato ex sottosegretario PD!

In manette anche Sandro Principe, esponente del Partito Democratico, ex sottosegretario al Lavoro ed ex sindaco di Rende, oltre ad ex assessore e consigliere regionale

Sandro Principe, ex sindaco di Rende e sottosegretario ai lavori pubblici, avrebbe accettato voti della 'ndrangheta in cambio di favori. In manette anche ex consiglieri provinciali e regionali.

I reati contestati a vario titolo sono concorso esterno in associazione mafiosa, voto di scambio, corruzione. A svolgere le indagini, condotte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, è stato il Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Cosenza che ha svelato un "intreccio" politico/mafioso che ha consentito a candidati alle varie tornate elettorali comunali, provinciali e regionali, di ottenere il prezioso sostegno elettorale da parte di personaggi di rilievo della cosca di ‘ndrangheta "Lanzino-Rua'" di Cosenza, già tutti definitivamente condannati per "associazione mafiosa", in cambio di favori.

A condurre l'inchiesta sono stati i pubblici ministeri di Catanzaro Vincenzo Luberto e Pierpaolo Bruni. Oltre a Principe, l'operazione ha visto il coinvolgimento di altri politici come Umberto Bernaudo, anch'egli ex sindaco di Rende, l’ex consigliere regionale Rosario Mirabelli, l’ex consigliere provinciale Pietro Ruffolo e un ex consigliere comunale di cui al momento non è stata resa nota l’identità. Per tutti sono stati disposti gli arresti domiciliari.

In particolare tra le attività illegali scoperte – tutte frutto di accordi elettorali – ci sono, come riporta Il Quotidiano del Sud "quelle relative all'affidamento in gestione di locali pubblici comunali a beneficio di personaggi appartenenti alla ‘ndrangheta, all'assunzione presso la società "municipalizzata" preposta alla gestione dei servizi comunali, di soggetti vicini al gruppo criminale, al mancato licenziamento di alcuni di questi nonostante alcune condanne, la promessa dell'erogazione di fondi pubblici per finanziare una cooperativa creata ad hoc, da un personaggio di vertice della cosca, per la gestione dell'area mercatale di Rende. Le assunzioni presso la "municipalizzata", in particolare, hanno riguardato vari esponenti della cosca, tra cui il capo del sodalizio di ‘ndrangheta, Ettore Lanzino".

I carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza hanno tratto in arresto dieci persone su ordine della Dda di Catanzaro. In manette anche Sandro Principe, esponente del Partito Democratico, ex sottosegretario al Lavoro ed ex sindaco di Rende, oltre ad ex assessore e consigliere regionale. Arrestati anche ex assessori e consiglieri, quattro esponenti di vertice della cosca di ‘ndrangheta "Lanzino-Rua'", egemone in provincia di Cosenza, per cui è stata disposta la custodia in carcere mentre per gli altri si è fatto ricorso ai domiciliari.

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
L'OROSCOPO? Una colossale BUFALA SCIENTIFICA! VIDEO
L'OROSCOPO? Una colossale BUFALA SCIENTIFICA! VIDEO

-

Lo sapevate che il segno dello Scorpione ''dura'' appena 6 giorni, mentre quello della Vergine ben 45? E che i segni zodiacali sono ''sfasati'' rispetto a 2000 anni fa?
Il calcolo elettronico, i satelliti, le esplorazioni spaziali, la medicina...

Miele contaminato da pesticidi: quali sono i rischi
Miele contaminato da pesticidi: quali sono i rischi

-

I 3/4 del miele prodotto in tutto il mondo contiene pesticidi neonicotinoidi. Le concentrazioni rilevate dall’indagine non risultano pericolose per l’uomo, ma rappresentano una seria minaccia per le api.
Il 75 percento del miele venduto in tutto il mondo è contaminato da pesticidi;...

Misteriosa morte di un giornalista che investigava sui finanziamenti di Soros ai gruppi antifa
Misteriosa morte di un giornalista che investigava sui finanziamenti di Soros ai gruppi antifa

-

Alcune delle sue inchieste avevano suscitato reazioni ed attacchi dagli ambienti della sinistra mondialista e dai media ufficiali che lo accusavano di “complottismo”.
Sembra ormai sulla via dell’archiazione la morte  del giornalista investigativo...

La storia dei cagnetti randagi afgani salvati dai nostri militari
La storia dei cagnetti randagi afgani salvati dai nostri militari

-

MEGLIO CANI IN AFGHANISTAN CHE CRISTIANI A LIVERPOOL
Arena è una cagnetta beige, di quel colore che in Sicilia dicono «cirricaca»...



-


Italiani schiavi del lavoro? Hanno i sensi di colpa per ferie e...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati