BRINDISI IN PARLAMENTO, OPERAZIONE COMPIUTA - A settembre scatta il VITALIZIO

(Trento)ore 23:35:00 del 07/06/2017 - Genere: , Denunce, Politica

BRINDISI IN PARLAMENTO, OPERAZIONE COMPIUTA - A settembre scatta il VITALIZIO

Votare il prossimo 10 settembre per evitare che i parlamentari incassino il cosiddetto vitalizio?

Votare il prossimo 10 settembre per evitare che i parlamentari incassino il cosiddetto vitalizio? Una bufala colossale, che nessuno dei politici in carica (M5s compreso) rivela agli italiani. Eppure basta fare due conti leggendo attentamente la normativa approvata da entrambe le Camere nel 2012.

Perché è il 27 agosto l'ultimo giorno utile per le elezioni anticipate senza far scattare il presunto "macigno" della pensione contributiva (poco più di 850 euro al mese per una legislatura, somma da corrispondere - si badi bene - soltanto al compimento del 65esimo anno di età di ognuno degli attuali eletti).

Funziona così: Camera e Senato non si sciolgono anche se dalle urne vengono indicate nuova composizione parlamentare e nuovi eletti: restano infatti in regime di prorogatio (come stabilito ope legis, articolo 61 della Costituzione), in virtù del quale le assemblee continuano a esercitare i loro poteri fino a quando non si riuniscono le nuove. In media, il periodo trascorso tra la data delle elezioni e la prima riunione delle nuove assemblee è di 15 giorni. Due settimane indispensabili per la verifica della correttezza delle votazioni, fase che in ogni caso non può superare i 20 giorni (come dice sempre l'articolo 61).

Ma c'è una ulteriore beffa taciuta alla nazione. Anche se si dovesse andare a votare in tempo (27 agosto, mai avvenuto in Italia), le somme versate da ognuno dei parlamentri con il nuovo sistema pensionistico contributivo dovrebbero essere subito restituite a chi non fosse rieletto, dato che si tratta di un accantonamento. Qualcosa cone 50mila euro per ogni posizione. Siamo sicuri che sia davvero un affare?

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
Tasse su sigarette elettroniche da CAPOGIRO: ecco cosa non ti dicono
(Trento)
-

Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende obbligatori 10 vaccini “per il bene della gente” stronca le sigarette elettroniche (che riducono del 95% i danni rispetto a una normale sigaretta) con imposte da capogiro…
Proprio non trovate che c’è qualcosa che non va? Lo stesso Stato che rende...

Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
Cosenza: 'la mia casa pignorata? Finita in mano ai PM!'
(Trento)
-

La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera nello stesso circondario, quello di Cosenza.
La sua casa finisce all’asta e ad acquistarla è un magistrato onorario che opera...

Come Amazon uccide la dignita' dei lavoratori e l'economia
Come Amazon uccide la dignita' dei lavoratori e l'economia
(Trento)
-

Sfruttamento dei lavoratori, aumento della povertà, crisi dei piccoli negozianti, impoverimento dell’economia locale
Sfruttamento dei lavoratori, aumento della povertà, crisi dei piccoli...

2018? Stessa SOLFA! Cresce la SPESA MILITARE, tagliato tutto il RESTO!
2018? Stessa SOLFA! Cresce la SPESA MILITARE, tagliato tutto il RESTO!
(Trento)
-

I dati dell’Osservatorio Milex: la spesa militare vale l’1,4% del Pil. Pesa, oltre ai bilanci di Difesa, l’aumento dell’importo destinato al ministero dello Sviluppo per l’acquisto di nuovi armamenti.
I dati dell’Osservatorio Milex: la spesa militare vale l’1,4% del Pil. Pesa,...

Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
Il VERO motivo per cui tutti vogliono la testa di Assad
(Trento)
-

Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e su questo non c’è alcun dubbio. Ma la sua destituzione nasconde interessi che vanno molto oltre a ciò che vuole farci credere l’informazione occidentale.
Assad è un pericolosissimo dittatore, come lo erano Saddam Hussein e Gheddafi, e...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati