Caserta news: poliziotto vuole adottare la neonata che ha salvato!

CASERTA ore 12:50:00 del 15/04/2015 - Genere: Cronaca - Caserta

Caserta news: poliziotto vuole adottare la neonata che ha salvato!

Caserta news: poliziotto vuole adottare la neonata che ha salvato! Grazie alle sue manovre respiratorie le ha salvato la vita

Grazie alle sue manovre respiratorie le ha salvato la vita. E anche per questo, forse, tra Emanuela, la neonata abbandonata sabato mattina a Villa Literno e Raffaele Santoro, il poliziotto che l'ha salvata, si è creato un legame molto particolare. "Non faccio che pensare a lei - dice l'agente, in forza al posto operativo di Casapesenna - sento come se fosse mia figlia". Un sentimento che potrebbe essere riconosciuto anche dalla legge: "Voglio adottare Emanuela - spiega infatti il poliziotto - e farò di tutto per poterla avere in casa con me, per poterla crescere insieme a mia moglie e mio figlio". L'agente ha una storia familiare dolorosa: 3 anni fa a causa di una malattia ha perso un figlio, Nicola, gravemente ammalato.

Emanuela, la neonata abbandonata sabato mattina

 

La vita di questo agente di polizia è cambiata per sempre sabato mattina, quando ha ricevuto la chiamata di un operatore ecologico. Sulla strada provinciale che collega Villa Literno a Castel Volturno, nel Casertano, l'uomo aveva trovato un piccolo fagotto abbandonato vicino ai rifiuti: una bambina nata da poche ore avvolta in un maglioncino e in una busta di plastica, lasciata lì da una donna che prima di andarsene si è fatta il segno della croce. Chissà se sono state le preghiere o il caso a far avvenire un piccolo miracolo: grazie al pronto intervento dell'agente Santoro e dei suoi colleghi la neonata è stata salvata, praticandole alcune manovre respiratorie. La piccola è stata poi trasportata presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove seppur sotto peso le sue condizioni sono state giudicate buone. Dallo spazzino che l'ha trovata e dall'infermiere che per primo l'ha accolta nella struttura sanitaria la piccola Emanuela ha preso il suo nome: adesso l'uomo che l'ha salvata attende invece di poterle dare tutto il suo affetto di padre.

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato
Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato

-

Rabbia e sfiducia nei confronti dello Stato: per questo le famiglie di 17 delle 38 vittime di Genova hanno scelto il rito privato
I familiari di diciassette delle trentotto vittime di Genova hanno scelto i...

Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi
Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi

-

Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e feriti, tutte le parole sono inutili
Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e...

Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza
Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza

-

Investimenti in calo e bilanci d'oro per la società dei Benetton che gestiva il viadotto
Era il 4 settembre del 1967: c'erano la banda, il vescovo e il presidente...

Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere
Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere

-

Dà un passaggio a due stranieri con Blablacar: condannato per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare
Un ragazzo italiano ha patteggiato una condanna a 9 mesi di carcere per...

Gli ingegneri sanno misurare il rischio di crollo: NIENTE ACCADE PER FATALITA'!
Gli ingegneri sanno misurare il rischio di crollo: NIENTE ACCADE PER FATALITA'!

-

In ingegneria i rischi non sono fatti di parole o chiacchiere. Il rischio è un fattore che viene concretamente misurato.
Vi presentiamo questo articolo di Davide Gioco, Ingegnere, da Attivismo.info,...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati