Caserta news: scandalo auto polizia, ecco perchè!

CASERTA ore 16:35:00 del 10/10/2015 - Genere: Cronaca, Denunce, Sociale

Caserta news: scandalo auto polizia, ecco perchè!

Caserta news: scandalo auto polizia, ecco perchè!Scandalo nella Polizia. Tre agenti in manette. Le auto di servizio usate come taxi. E in commissariato festini hard con le prostitute

Auto della polizia per far sesso e accompagnare Gigi D’AlessioScandalo nella Polizia. Tre agenti in manette. Le auto di servizio usate come taxi. E in commissariato festini hard con le prostitute

Uno scandalo senza precedenti travolge la Polizia. Tre agenti sono stati arrestati, insieme ad altre tredici persone, in un’operazione scattata la scorsa notte nel Casertano.

I reati contestati, a vario titolo, sono quelli di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, allo spaccio di droga, all’usura, alla truffa, al falso, alla corruzione, alla concussione e all’abuso d’ufficio.

Il commissariato usato per fare festini hard e le auto di servizio trasformate in taxi per scorrazzare il vip di turno in giro. È una vera e propria bufera quella che si è abbattuta sulla polizia di Marcianise, paesino in provincia di Caserta. I tre poliziotti arrestati questa mattina avrebbero, infatti, fatto sessocon alcune prostitute nelle auto di pattuglia e nei locali del commissariato dove prestano servizio. Non solo. Gli stessi agenti avrebbero anche usato l’auto di servizio per accompagnare il cantante Gigi D’Alessio e farlo arrivare in tempo a un concerto. Ma soprattutto sono accusati di traffico di droga e corruzione. Accuse pesantissime che li legherebbero a una associazione a delinquere che, oltre a trafficare e spacciare stupefacenti, truffava, corrompeva e prestava a usura.

Uno dei poliziotti risulterebbe organico all’organizzazione gestita da Donato Bucciero, pregiudicato e considerato affiliato al clan camorristico Belforte di Marcianise. L’agente consegnava le dosi dicocaina a un ristretto gruppo di clienti, prevalentemente imprenditori e professionisti, provvedendo al recupero dei “crediti” derivanti dall’acquisto delle dosi e al riciclaggio dei proventi, in parte versati sul suo conto corrente, e alla “monetizzazione” di assegni che Bucciero riceveva a garanzia delle attività usurarie per le quali risulta indagato. In altre circostanze i poliziotti infedeli glissavano sull’attività di spaccio di Giuseppe Liberato, al quale farebbe capo la seconda organizzazione criminale, per ottenere notizie confidenziali che permettevano loro di portare a termine operazioni di polizia giudiziaria per accreditarsi nei confronti dei propri superiori.

Scritto da Samuele

ALTRE NOTIZIE
Roma: sindaca Raggi condannata per falso
Roma: sindaca Raggi condannata per falso

-

Una “pena minima” per un processo pesantissimo dal punto di vista politico, che alla luce del regolamento interno al M5S potrebbe mettere a rischio la permanenza stessa della sindaca di Roma alla guida del Campidoglio.
“Il senso deve essere quello di condurre tutti i processi allo stesso modo. E...

Microchip negli umani? NON saranno facoltativi!
Microchip negli umani? NON saranno facoltativi!

-

Le tecnologie progettate specificamente per tracciare e monitorare gli esseri umani sono in sviluppo da almeno due decadi.
 Nel mondo virtuale, i software sono oggi in grado di osservarci in tempo reale,...

Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!

-

Il cardinale da 35 mila euro al mese: in Vaticano scoppia un nuovo scandalo
L’amico e primo consigliere di Francesco, Oscar Maradiaga, predicava il...

Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla

-

L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa, eppure l’umanità continua ad abbattere alberi e ad inquinare l’ambiente.
L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa,...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!

-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati