Disastro Ventura e Tavecchio: Nazionale senza TALENTO e IDEE

(Torino)ore 23:29:00 del 16/11/2017 - Genere: , Calcio, Denunce

Disastro Ventura e Tavecchio: Nazionale senza TALENTO e IDEE

Dietro le scelte di (s)Ventura non vediamo tanto un'involuzione tattico-storica, quanto il terrore di essere associato ad uno storico fallimento, e di conseguenza il paracu*arsi riproponendo la nazionale di Conte che aveva ben figurato agli Europei, così

Dietro le scelte di (s)Ventura non vediamo tanto un'involuzione tattico-storica, quanto il terrore di essere associato ad uno storico fallimento, e di conseguenza il paracu*arsi riproponendo la nazionale di Conte che aveva ben figurato agli Europei, così da crearsi una sorta di alibi in caso di sconfitta. Che Dio ce la mandi buona (la Svezia vista nei gironi fortunatamente è davvero scarsa)

Se pensiamo di non potere andare fuori per questioni storiche o di prestigio siamo degli ingenui. La Svezia è complessivamente inferiore a noi ma non di molto. Inoltre è quotata a livello politico e potrebbe godere di qualche aiutino, specie se partita in bilico, tipo il rigore inventato a favore della Svizzera contro l'Irlanda del Nord

Il nostro calcio ha prodotto gioco e risultati d’élite quando ha potuto schierare calciatori d’élite. Non solo difensori e centrocampisti di rottura, ma anche grandi uomini offensivi.

Mazzola e Riva e Boninsegna a Mexico 70; Rossi e Antognoni e Bruno Conti a Spagna 82; Totti e Del Piero e Toni e Pirlo a Germania 2006. Certo, anche Facchetti, Zoff, Scirea, Gentile, Cannavaro, Buffon e Zambrotta. Tutti insieme, una qualità spaventosa. Che oggi non appartiene all’Italia, a confronto con altre nazionali. Succede, questione di cicli e di programmazione. È il tempo che gestisce e andrebbe gestito.

Zero idee contro una squadra senza grande qualità, la squadra italiana è andata davvero poco al di là dei lanci in verticale di Bonucci e di stanche aperture sugli esterni. Aperture che non hanno portato a nulla di buono, se non a un’occasione dopo pochi secondi. Belotti di testa, palla che sfiora il palo e finisce a lato. Per il resto, partita di sole botte: gli svedesi (soprattutto Berg e Toivonen) si appoggiano sempre sull’uomo, la Svezia prova a giocare sulle seconde palle ma non è praticamente mai pericolosa. L’Italia vive qualche periodo di governo nel possesso palla, ma la mancanza di idee ha vanificato certi momenti.

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Bevande a zero calorie aumentano RISCHIO ICTUS
Bevande a zero calorie aumentano RISCHIO ICTUS
(Torino)
-

Bevande a zero calorie: ne bastano due al giorno per aumentare il rischio di ictus. Il nuovo studio
BEVANDE A ZERO CALORIE RISCHIO ICTUS - Alcune bevande a zero calorie potrebbero...

Unita' d'Italia? Come il Piemonte rese il SUD schiavo e colonizzato!
Unita' d'Italia? Come il Piemonte rese il SUD schiavo e colonizzato!
(Torino)
-

Dopo l'unita' d'Italia il Piemonte chiuse tutte le scuole del sud per renderlo schiavo e colonizzato!
Nel 1734 il Sud andò a Carlo III di Borbone che, avendo in dote 28 milioni di...

City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
(Torino)
-

Ecco l’auto elettrica (90km/h – 200 km di autonomia – costo 10.000 € – consumi praticamente 0) che l’Italia non vuole e la Cina Si… Potenza delle lobby del petrolio!
La Askoll di Vicenza da tre anni non trova sostegno e finanziamenti per un...

Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
(Torino)
-

Qual è il Paese in cui più studi, meno lavori? In cui le donne si laureano il doppio degli uomini, ma hanno il record di inattività? In cui gli stranieri laureati hanno paghe dimezzate rispetto ai loro colleghi italiani?
Stranieri, donne, giovani. Nella classifica delle categorie sociali più...

Renzi, nessuna autocritica: il personaggio diventato SCHIAVO di se stesso
Renzi, nessuna autocritica: il personaggio diventato SCHIAVO di se stesso
(Torino)
-

Nessuna autocritica, toni grillini col governo, pubblico è una curva. L'Altra strada è l'eterna riproposizione di sé come progetto politico
Anche la presentazione del libro diventa uno spettacolo populista, che affoga la...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati