EMERGENZA NEVE: L'ESERCITO ALL'ESTERO IN SOLI DUE GIORNI RIESCE A RISTABILIRE LA VIABILITa'

(Napoli)ore 12:24:00 del 24/01/2017 - Genere: , Ambiente, Denunce, Editoria

EMERGENZA NEVE: L'ESERCITO ALL'ESTERO IN SOLI DUE GIORNI RIESCE A RISTABILIRE LA VIABILITa'

LE IMMAGINI CHE ARRIVANO OGGI DELLA VALANGA CHE HA COLPITO L’HOTEL RIGOPIANO E DEI PRIMI SOCCORSI, UN MANIPOLO  DI UOMINI DEL SOCCORSO ALPINO CHE HANNO MARCIATO TUTTA LA NOTTE, CI SPINGONO A FARE DELLE CONSIDERAZIONI.

LE IMMAGINI CHE ARRIVANO OGGI DELLA VALANGA CHE HA COLPITO L’HOTEL RIGOPIANO E DEI PRIMI SOCCORSI, UN MANIPOLO  DI UOMINI DEL SOCCORSO ALPINO CHE HANNO MARCIATO TUTTA LA NOTTE, CI SPINGONO A FARE DELLE CONSIDERAZIONI.

In Italia, un Paese del G7, si soccorre a piedi? Mi sembra davvero una soluzione inaccettabile se penso al lavoro che fanno i nostri militari all’estero. Costruiscono, ponti, aeroporti, strade, scuole e quant’altro in pochissimo tempo. In Italia, sul nostro territorio, tutto è complicato.

Le forze armate in Italia, possono intervenire in concorso, solo e soltanto su richiesta della Prefettura interessata; ciò, perché sia “ratificato” lo stato di emergenza e soprattutto perché siano stabilite le indicazioni sulle risorse finanziarie.

Nell’attesa del documento della Prefettura, interviene subito la Protezione Civile, con i volontari e i nuclei di primo intervento. Persone fantastiche ma spesso non attrezzate per emergenze gravose come quella in atto. La Protezione Civile, quindi, è costretta a noleggiare i mezzi necessari da ditte private. Nel frattempo i nostri militari, tanti, addestrati e con i mezzi già in possesso, quelli giusti, sono pronti ma attendono la richiesta che il più delle volte arriva proprio quando ci sono i morti, ovvero quando è troppo tardi.

Nell’emergenza la burocrazia “deve essere messa da parte”, si interviene e basta, coordinati sempre dalla Protezione Civile, ma si “deve” intervenire, senza se e senza ma. Le problematiche riferite alle risorse finanziarie, si risolvono dopo.

All’estero siamo bravissimi e in Italia meno? Mi sembra una contraddizione troppo evidente per essere trascurata.

I nostri politici e soprattutto i governanti devono aprire gli occhi e non aspettare solo la sentenza della Consulta sulla legge elettorale, ma attivare subito norme e procedure più snelle. Gli italiani, meritano sicuramente di più.

Da: QUI

Scritto da Samuele

ALTRE NOTIZIE
Lega e Movimento 5 Stelle si preparano a spartirsi le poltrone?
Lega e Movimento 5 Stelle si preparano a spartirsi le poltrone?
(Napoli)
-

Ma anche Cassa depositi e prestiti, Finmeccanica e poi decine di altri posti chiave. I partiti di governo sono pronti a occupare le posizioni più importanti. E a ridisegnare i rapporti di potere nello Stato. Vi raccontiamo cosa sta succedendo
«Il potere logora chi non ce l’ha», soleva ripetere il Divo Giulio Andreotti,...

Analisi dei vaccini? PEGGIO DEL PREVISTO
Analisi dei vaccini? PEGGIO DEL PREVISTO
(Napoli)
-

I vaccini si sa contengono sostanze note e altre meno note perché coperte dall’inviolabile segreto industriale, quasi a livello militare. Ma dietro a sigle e acronimi si celano materiali che potrebbero giocare un ruolo prioritario nell’eziologia di gravis
I vaccini si sa contengono sostanze note e altre meno note perché coperte...

Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
(Napoli)
-

Quando l' ex presidente del consiglio Matteo Renzi propose Giuseppe Mineo come giudice del Consiglio di Stato, ossia il massimo organo della giustizia amministrativa, si crearono non pochi imbarazzi
TINTINNIO DI MANETTE – ARRESTATO A MESSINA GIUSEPPE MINEO, L’UOMO CHE RENZI...

Soros: 'Io sono un Dio, ho creato tutto, controllo tutto'
Soros: 'Io sono un Dio, ho creato tutto, controllo tutto'
(Napoli)
-

Il globalista George Soros in un’intervista con il britannico Independent, ha ammesso che probabilmente assomiglia con un “po’ ” di fantasia ad un Messia.
Il globalista George Soros ha ricevuto molta attenzione di recente. In...

Aumenti stipendi? ITALIA PEGGIORE IN EUROPA
Aumenti stipendi? ITALIA PEGGIORE IN EUROPA
(Napoli)
-

L’Italia non va al massimo, come un popolare ritornello di una canzone del rocker Vasco Rossi. Dal 1999 al 2017, nel nostro Paese gli stipendi degli italiani sono aumentati dell’1,6 per cento.
L’Italia non va al massimo, come un popolare ritornello di una canzone del...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati