Enel, Tim, Agenzia delle Entrate, Telecom: OCCHIO ALLA NUOVA TRUFFA!

(Roma)ore 13:18:00 del 25/07/2017 - Genere: , Denunce, Economia, Internet, Sociale

Enel, Tim, Agenzia delle Entrate, Telecom: OCCHIO ALLA NUOVA TRUFFA!

Attenzione alla nuova maxi truffa su Enel, Tim-Telecom e agenzia delle entrate.ecco cosa non dovete fare assolutamente per non esserne vittime.

Attenzione alla nuova maxi truffa su Enel, Tim-Telecom e agenzia delle entrate.ecco cosa non dovete fare assolutamente per non esserne vittime.

Attenzione se vi arrivano mail da Enel, Tim-Telecom o anche Agenzia delle entrate in cui si inviano bollette o cartelle esattoriali i cui importi risultano esorbitanti (senza contare che il fisco non invia cartelle via mail a normali indirizzi dei contribuenti). Prudenza si usi anche nel caso di rimborsi su tasse non pagate, questionari o vincita di premi, ricevuti sempre nello stesso modo. Si tratta di “fake”, cioè falsi, che hanno uno scopo fraudolento: non solo in qualche caso installare virus sul computer di chi apre gli allegati, ma rubare username e password da utilizzare poi per truffe online.

aaatruffeonline3

Come si fa a scoprire se una comunicazione elettronica è vera o falsa? Innanzitutto chi ha chiesto l’invio della fattura elettronica da un gestore, la riceve solo in formato pdf: dunque chi dovesse vedersene recapitare una che ha in allegato un file in formato zip (compresso), non lo scarichi né lo apra perché “eseguirà” un programma sul computer bersaglio che lo metterà in pericolo. A maggior ragione, non si faccia nulla se in allegato o dentro lo zip si trova un file exe: in questo caso vale lo stesso discorso di cui sopra, è un programma e non un pdf con il dettaglio dei consumi.

Che fare allora se si riceve una comunicazione fraudolenta? Sicuramente non va aperta e se all’interno ci sono dei link, non si deve cliccare sopra. Se lo si fa, si può vedere come la pagina web che si apre non è quella del gestore o dell’Agenzia delle entrate, ma siti, in genere stranieri. Nel caso si sia caricata la pagina, va abbandonata subito e mai si devono fornire dati personali, compresi username e password. Dunque si deve cancellare la mail oppure ci si può rivolgere alla polizia postare per denunciare quanto accaduto.

Da: Jeda

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
Concorsone: centinaia di licenziamenti in vista?
Concorsone: centinaia di licenziamenti in vista?
(Roma)
-

Il “Concorsone” discrimina gli insegnanti delle paritarie
Centinaia di docenti con una lunga e qualificata esperienza nelle scuole...

I clandestini in Germania? Devono tornare in Italia!
I clandestini in Germania? Devono tornare in Italia!
(Roma)
-

La Corte europea: i clandestini in Germania tornino in Italia
Per la Corte europea di giustizia, la povertà o l’aspirazione di vivere...

Gia' 100 i morti sul lavoro nel 2019: una strage infinita
Gia' 100 i morti sul lavoro nel 2019: una strage infinita
(Roma)
-

Operai che precipitano dai cantieri, schiacciati dai rulli delle presse, folgorati da scariche elettriche. Pubblichiamo tutti i loro nomi e le loro storie. Una ecatombe che non accenna a fermarsi
Sicurezza sul lavoro: 1135 morti nel 2017, vale a dire che ogni giorno muoiono...

Zitelle? Altro che! Le donne SINGLE sono FELICI!
Zitelle? Altro che! Le donne SINGLE sono FELICI!
(Roma)
-

La singletudine rende felici? Lo abbiamo chiesto alla psicoterapeuta sistemico-relazionale Elisabetta Todaro
Si concentrano sul lavoro, sono felici di essere single e preferiscono dedicarsi...

Rapporto Onu: in Venezuela CRIMINI USA CONTRO L'UMANITA'
Rapporto Onu: in Venezuela CRIMINI USA CONTRO L'UMANITA'
(Roma)
-

Il rapporto dell’esperto Onu che ha visitato il Venezuela nel 2017, Alfred De Zayas, propone di deferire gli Stati Uniti alla Corte Penale Internazionale per i crimini contro l’umanità perpetrati in Venezuela dopo il 2015.
Il rapporto dell’esperto Onu che ha visitato il Venezuela nel 2017, Alfred De...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati