Enel, Tim, Agenzia delle Entrate, Telecom: OCCHIO ALLA NUOVA TRUFFA!

(Roma)ore 13:18:00 del 25/07/2017 - Genere: , Denunce, Economia, Internet, Sociale

Enel, Tim, Agenzia delle Entrate, Telecom: OCCHIO ALLA NUOVA TRUFFA!

Attenzione alla nuova maxi truffa su Enel, Tim-Telecom e agenzia delle entrate.ecco cosa non dovete fare assolutamente per non esserne vittime.

Attenzione alla nuova maxi truffa su Enel, Tim-Telecom e agenzia delle entrate.ecco cosa non dovete fare assolutamente per non esserne vittime.

Attenzione se vi arrivano mail da Enel, Tim-Telecom o anche Agenzia delle entrate in cui si inviano bollette o cartelle esattoriali i cui importi risultano esorbitanti (senza contare che il fisco non invia cartelle via mail a normali indirizzi dei contribuenti). Prudenza si usi anche nel caso di rimborsi su tasse non pagate, questionari o vincita di premi, ricevuti sempre nello stesso modo. Si tratta di “fake”, cioè falsi, che hanno uno scopo fraudolento: non solo in qualche caso installare virus sul computer di chi apre gli allegati, ma rubare username e password da utilizzare poi per truffe online.

aaatruffeonline3

Come si fa a scoprire se una comunicazione elettronica è vera o falsa? Innanzitutto chi ha chiesto l’invio della fattura elettronica da un gestore, la riceve solo in formato pdf: dunque chi dovesse vedersene recapitare una che ha in allegato un file in formato zip (compresso), non lo scarichi né lo apra perché “eseguirà” un programma sul computer bersaglio che lo metterà in pericolo. A maggior ragione, non si faccia nulla se in allegato o dentro lo zip si trova un file exe: in questo caso vale lo stesso discorso di cui sopra, è un programma e non un pdf con il dettaglio dei consumi.

Che fare allora se si riceve una comunicazione fraudolenta? Sicuramente non va aperta e se all’interno ci sono dei link, non si deve cliccare sopra. Se lo si fa, si può vedere come la pagina web che si apre non è quella del gestore o dell’Agenzia delle entrate, ma siti, in genere stranieri. Nel caso si sia caricata la pagina, va abbandonata subito e mai si devono fornire dati personali, compresi username e password. Dunque si deve cancellare la mail oppure ci si può rivolgere alla polizia postare per denunciare quanto accaduto.

Da: Jeda

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
Salvini candidato in Calabria? PER NON DIMENTICARE: 'Questa Regione mi fa VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO'
Salvini candidato in Calabria? PER NON DIMENTICARE: 'Questa Regione mi fa VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO'
(Roma)
-

Salvini candidato in Calabria. Sì, quello che disse: “questa Regione (la Calabria) mi fa vergognare di essere italiano” – Signori, questa non è un’elezione, è un test di intelligenza per i Meridionali…!
Salvini candidato in Calabria. Sì, quello che disse: “questa Regione (la...

Se tutti pagassero le tasse si potrebbe sanare il debito pubblico? RIDICOLO, ENNESIMA FAKE NEWS DELL'ELITE
Se tutti pagassero le tasse si potrebbe sanare il debito pubblico? RIDICOLO, ENNESIMA FAKE NEWS DELL'ELITE
(Roma)
-

Se tutti pagassero le tasse in 18 anni si potrebbe sanare il debito pubblico? Ridicolo.
Se tutti pagassero le tasse in 18 anni si potrebbe sanare il debito pubblico?...

La Mafia e' stata ESERCITO DELLA CIA. ECCO LE PROVE SHOCK
La Mafia e' stata ESERCITO DELLA CIA. ECCO LE PROVE SHOCK
(Roma)
-

Si arriva alle stragi del 92, due magistrati siciliani stavano arrivando alle alte sfere del connubio stato mafia, l’esplosivo utilizzato in ambedue le stragi era di tipo militare e di produzione americana o inglese; un’altra incredibile coincidenza.
Nel 1942 la guerra pendeva dalla parte dei nazifascisti, il presidente degli...

In Campania c'e' un feudo: QUELLO DEI DE LUCA. Seggi che vanno da PADRE IN FIGLIO
In Campania c'e' un feudo: QUELLO DEI DE LUCA. Seggi che vanno da PADRE IN FIGLIO
(Roma)
-

Nell’attesa che Piero De Luca, figlio d’arte, s’affacci in Parlamento, al quale è predestinato grazie alla candidatura blindata col Pd, alla campagna elettorale ci pensa papà il governatore
Nell’attesa che Piero De Luca, figlio d’arte, s’affacci in Parlamento, al quale...

Trovato morto naturopata che si schiero' contro case farmaceutiche: ENNESIMO CASO IN POCHI ANNI
Trovato morto naturopata che si schiero' contro case farmaceutiche: ENNESIMO CASO IN POCHI ANNI
(Roma)
-

Trovato morto il naturopata che si schierò contro Big Pharma e le vaccinazioni obbligatorie
Trovato morto il naturopata che si schierò contro Big Pharma e le vaccinazioni...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati