Gianluca Vacchi sponsorizza il SI al referendum: facile fare il Maestro quando sei ricco con i soldi di PAPINO!

(Rieti)ore 15:15:00 del 03/12/2016 - Genere: , Denunce, Politica, Sociale

Gianluca Vacchi sponsorizza il SI al referendum: facile fare il Maestro quando sei ricco con i soldi di PAPINO!

Gianluca Vacchi, colui che in estate faceva video teatrini con i famosi balletti su yacht facoltosi, si mette pure a parlare di referendum.

Gianluca Vacchi, colui che in estate faceva video teatrini con i famosi balletti su yacht facoltosi, si mette pure a parlare di referendum. MA COSA NE VUOI SAPERE? Gianluca Vacchi: «Votare Sì è l’unica OCCASIONE per CAMBIARE il PAESE! »

Il famoso imprenditore ha voluto sostenere il Sì in un intervento su un quotidiano nazionale

Non poteva essere più netta di così la presa di posizione di Gianluca Vacchi, imprenditore molto attivo sui social con milioni di followers.
In un intervento pubblicato su Libero e ripreso da Adnkronos, ha spiegato perché è necessario che gli italiani votino Sì il 4 di Dicembre

Il 4 dicembre prossimo, è più che mai necessario rinunciare al proprio ‘particulare’ per esprimere una scelta in grado di giovare all’ intero Paese: insomma, tanto vale dirlo subito e senza troppi giri di parole, bisogna rispondere Sì al quesito referendario.


La posta in gioco del prossimo appuntamento elettorale, cari lettori non è tanto la modifica della Costituzione quanto quel che accadrebbe all’Italia da un punto di vista economico se prevalesse il No; ossia a un Paese, come tutti sappiamo, alle prese con una ripresa più debole di quella in atto negli altri stati Ue e al quale si è soliti imputare una certa lentezza nell’ attuare le cosiddette ‘riforme strutturali’. La posta in gioco ha un solo nome: stabilità.
Una vittoria del No non farebbe che accrescere l’instabilità del nostro Paese che finirebbe col tradursi a livello economico in un potenziale disastro, perché porterebbe innanzitutto ad un inevitabile innalzamento dello spread.
Il secondo chiarimento ha a che fare con le recenti elezioni presidenziali statunitensi e la vittoria di Donald Trump. Dalle dichiarazioni del nuovo presidente è facile arguire un rialzo dei tassi di interesse negli Usa.
All’ innalzamento dello spread e al rialzo dei tassi bisogna aggiungere che la politica di stimolo monetario avviata da Mario Draghi quale presidente della Banca Centrale Europea è destinata ben presto a conoscere un graduale rallentamento.
Tutto ciò che ho cercato di argomentare, spero in una forma comprensibile ai più, avrà una sola conseguenza per il nostro Bel Paese: l’ingessamento, il rigor mortis, appunto, a fronte di un mondo che procede sempre più veloce.
Insomma il 4 dicembre si vota per dare il via al cambiamento e preservare quella stabilità necessaria a non avere già nel breve periodo gli effetti economici devastanti di cui parlavo prima.

Scritto da Samuele

ALTRE NOTIZIE
Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
(Rieti)
-

Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere come e qualmente questo paese sprofonderebbe nel più nero degli abissi se dovesse uscire dall’euro, unico scudo della nostra malandata economia.
Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere...

Istat: 1 azienda su 3 paghera' PIU' TASSE
Istat: 1 azienda su 3 paghera' PIU' TASSE
(Rieti)
-

Istat, Upb e Corte dei Conti molto scettici sulla legge di bilancio. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, secondo l’Istat, i trasferimenti pubblici pari a circa 9 miliardi avranno un impatto dello 0,2% sul pil
Numerosi dubbi sono stati espressi quest'oggi sulla legge di bilancio...


(Rieti)
-


Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del...


(Rieti)
-


"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel...

Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
(Rieti)
-

Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il riconoscimento del diritto alla legge 104.
Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati