Gli effetti antitumorali della cannabis: EVIDENZE SCIENTIFICHE messe a tacere dalla SCIENZA UFFICIALE

(Catanzaro)ore 10:45:00 del 12/01/2018 - Genere: , Salute, Scienze

Gli effetti antitumorali della cannabis: EVIDENZE SCIENTIFICHE messe a tacere dalla SCIENZA UFFICIALE

Probabilmente molti lettori già sapranno che la Cannabis è nota da tempi antichi per i suoi impieghi medici oltre che tessili.

Probabilmente molti lettori già  sapranno che la Cannabis è nota da tempi antichi per i suoi impieghi medici oltre che tessili. Le attività terapeutiche si devono soprattutto, ma non solo, al contenuto di cannabinoidi (CB) e in particolare al cannabidiolo e al ben noto Δ9-THC.

Attualmente, gli usi indicati dal ministero della Salute comprendono il controllo del dolore (ad es. lesioni spinali), il trattamento di nausea ed emesi (chemio/radioterapia), la stimolazione dell’appetito, oltre all’effetto ipotensivo nel trattamento del glaucoma e quello antispastico per la sindrome di Tourette. Se queste informazioni sono ormai alla portata dei più, forse non tutti sono a conoscenza di veri e propri effetti antitumorali dei cannabinoidi.

Sono sempre maggiori, infatti, le evidenze scientifiche che sostengono le attività d’inibizione della crescita tumoralein cellule in vitro e in modelli animali.1 Dalla fine degli anni Novanta ad oggi, sono stati condotti studi volti a delucidare queste attività che vedono protagonisti cannabinoidi endogeni, naturali e composti di sintesi. Il coinvolgimento del sistema cannabinoide sembra variare a seconda della manifestazione tumorale. Livelli aumentati di endocannabinoidi si correlano, ad esempio, all’aumento della progressione del melanoma metastatico nell’uomo; 9di contro, i cannabinoidi possono bloccare lo sviluppo di xenotrapianti di tumore inibendo l’angiogenesi e inducendo l’apoptosi o l’arresto del ciclo cellulare.2, 5,8Alcuni studi hanno anche dimostrato che i CB sono attivi contro diversi tipi di cellule cancerose tra cui quelle di polmone, seno, prostata, glioma, utero e pancreas.1,4,5,6,7,8,9

In generale, quello che viene alla luce è che gli effetti antitumorali sarebbero dovuti primariamente alla capacità di indurre l’apoptosi (un tipo di morte cellulare programmata che può essere attivata dal nostro organismo).3 A ciò si va anche ad aggiungere una certa capacità di inibire l’angiogenesi (neo-formazioni vascolari attraverso cui il tumore si assicura nutrimento) e l’attività metastatica.7,10,11,12,13 Queste scoperte portano a sperare che i cannabinoidi possano essere impiegati come un innovativo trattamento farmacologico anti-cancro. Di fronte a tanti risultati incoraggianti, non dobbiamo però dimenticare che alcuni studi hanno dato esiti discordanti e che ne serviranno molti altri per comprenderne meglio l’attività.

Dottoressa Sara Carsena – Dottoressa in farmacia laureata con una tesi sugli “Usi terapeutici della cannabis e dei suoi derivati”

Da: QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Algoritmo traduzione SHOCK: tra 10 anni potremo parlare coi cani!
Algoritmo traduzione SHOCK: tra 10 anni potremo parlare coi cani!
(Catanzaro)
-

Tutto da codificare. Slobodchikoff, con l' aiuto di un informatico, sta sviluppando un algoritmo con l' obiettivo di tradurre le vocalizzazioni in inglese.
BASTA PARLARE DA CANI: TRA DIECI ANNI PARLEREMO CON I CANI! - IL...


(Catanzaro)
-


E' il momento "tana libera tutti" della messa: il preferito dai bambini, il più...

Adesso capite perche' non LAVORA PIU' IN RAI? VIDEO
Adesso capite perche' non LAVORA PIU' IN RAI? VIDEO
(Catanzaro)
-

L’interessante servizio di vero giornalismo di Report sui vaccini al mercurio.
Nei vaccini c'e' il mercurio: e' contenuto in un conservante che si chiama...

Asiatici tutti MAGRI e LONGEVI? Ecco i loro segreti
Asiatici tutti MAGRI e LONGEVI? Ecco i loro segreti
(Catanzaro)
-

Tutti noi ci siamo chiesti almeno una volta nella vita, perchè gli asiatici hanno quasi tutti una linea invidiabile e sono classificati come uno dei popoli più longevi al mondo, oltre a non portare i segni del tempo in maniera scarna come la nostra.
E’ DIFFICILE VEDERE IN GIRO ASIATICI IN SOVRAPPESO O PRECOCEMENTE...

Dieta dei nostri nonni
Dieta dei nostri nonni
(Catanzaro)
-

È indispensabile ricordare che fino a 15-20.000 anni fa, prima che si concludesse l’ultima glaciazione, sopra le Alpi si estendeva uno strato di ghiaccio dello spessore di circa un chilometro e mezzo (sì avete letto bene, 1.500 metri di ghiaccio!)
Stimolato dalla proposta del professor Andrea Segrè, di richiedere il...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati