IL LAVORO DELLE MAMME VALE 7000 EURO AL MESE!

(Palermo)ore 11:19:00 del 24/10/2017 - Genere: , Denunce, Editoria, Lavoro

IL LAVORO DELLE MAMME VALE 7000 EURO AL MESE!

Una ricerca americana ha calcolato che le mamme si meriterebbero uno stipendio da manager

Una ricerca americana ha calcolato
 che le mamme si meriterebbero 
uno stipendio da manager:
7 mila euro al mese per 94 ore settimanali 
in cui una madre di famiglia è in media impegnata 
nei suoi compiti d’ “ufficio”, fuori e dentro casa.
Complimenti alle madri di famiglia: si meritano 85 mila euro nette all’anno. Sarebbe questo infatti il “Mom Salary”, lo stipendio medio di ogni mamma di famiglia, a fronte delle innumerevoli mansioni e degli incarichi svolti. Ogni giorno ogni madre in media prepara pranzi e cene, pulisce casa, fa da taxista ai figli e ai nonni, segue nei compiti e nelle attività extrascolastiche, gestisce e fa quadrare i conti di casa, pianifica e organizza le vacanze, tiene i rapporti con il vicinato e con le insegnanti, organizza feste di compleanno, partecipa a riunioni e a colloqui.

Non è una provocazione ma un’analisi strettamente economica proposta da Salary.com, un sito americano che s’interessa di bilanci, stipendi e carriere e che ha un occhio di riguardo per l’occupazione femminile. Ebbene, intervistando un campione di seimila madri americane, la metà delle quali casalinghe a tempo pieno e le altre impiegate part-time, rileva che sono 94 le ore settimanali in cui una madre di famiglia è in media impegnata nei suoi compiti d’ “ufficio”, fuori e dentro casa, al pari di un Ceo di una grande impresa.
Per arrivare alla stima dello stipendio annuale, gli economisti hanno analizzato le parcelle medie orarie dei dieci più comuni mestieri svolti da una mamma nell’arco di 24 ore: dalla psicologa all’autista, dalla cuoca alla badante, dalla collaboratrice domestica all’insegnante, dalla responsabile degli acquisti all’esperta di computer, dall’organizzatrice di eventi alla controller finanziaria.
(LEGGI: http://www.nostrofiglio.it/gravidanza/maternita-e-lavoro/il-decalogo-per-diventare-mamme-imprenditrici)
Comparando le «attività da loro offerte», il «numero delle ore impegnate» e soprattutto le «elevate competenze richieste sul campo», gli analisti giungono a una conclusione: «tutte le madri dovrebbero avere scritto sul proprio biglietto da visita la carica di amministratore delegato». Perché il loro lavoro richiede doti manageriali, ottima capacità di organizzazione e gestione del tempo e una buona attitudine al sacrificio.

Siete d’accordo?

Da: QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
Pareggio di bilancio? VIA DALLA COSTITUZIONE SUBITO!
(Palermo)
-

Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema “migranti”, ma cambierà qualcosa anche nell’ambito della politica economica?
Il governo ha cominciato a mostrare come la musica stia cambiando sul tema...

Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE
Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE
(Palermo)
-

L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i giovani tra 18 e 24 anni che non studiano non seguono un corso di formazione e non lavorano.
L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i...

TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
(Palermo)
-

Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza Virus), che rischia di mettere in ginocchio i produttori locali di arance
Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza...

La PERVERSIONE della Buona Scuola che tradisce i ragazzi e li abbandona nelle mani delle aziende
La PERVERSIONE della Buona Scuola che tradisce i ragazzi e li abbandona nelle mani delle aziende
(Palermo)
-

Come trasformare un bambino in un “asset”: un individuo solo al mondo, in lotta contro tutti. E’ l’orrore del neoliberismo, sintetizzato da Margaret Thatcher nel 1980
Come trasformare un bambino in un “asset”: un individuo solo al mondo, in lotta...

Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Palermo)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati