Insulti al Presidente Mattarella, 3 persone rischiano fino a 5 anni di carcere

(Campobasso)ore 15:21:00 del 03/06/2018 - Genere: , Cronaca, Denunce

Insulti al Presidente Mattarella, 3 persone rischiano fino a 5 anni di carcere

Le minacce al capo dello Stato pubblicate e diffuse da molti utenti sui social network dopo la rinuncia all'incarico annunciata dal professor Conte nella serata di domenica 27 maggio non sono affatto passate inosservate.

Nel pomeriggio di ieri, la Digos di Palermo ha ufficializzato l’iscrizione nel registro degli indagati di 3 cittadini accusati di aver pubblicato sui social gravi insulti contro il capo dello Stato. Queste tre persone, Manlio Cassarà, Michele Calabrese ed Eolisa Zanrosso, sono dunque accusate di “offesa all’onore o al prestigio del presidente della Repubblica” ai sensi dell’articolo 278 del codice penale.

Le minacce al capo dello Stato pubblicate e diffuse da molti utenti sui social network dopo la rinuncia all'incarico annunciata dal professor Conte nella serata di domenica 27 maggio non sono affatto passate inosservate. Immediatamente, la polizia postale e la Difos hanno avviato indagini approfondite per risalire all'identità dei molteplici cittadini che hanno a vario titolo insultato o minacciato di morte il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Dagli auguri di morte e di finire come il fratello Piersanti Mattarella, ucciso nel 1980 dalla Mafia, fino agli insulti inconsulti contro il Quirinale, gli inquirenti stanno scandagliando il Web perché secondo il nostro ordinamento l'offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica è un reato punibile con il carcere e prevede fino a 5 anni di reclusione.

Nel pomeriggio, la Digos di Palermo ha ufficializzato l'iscrizione nel registro degli indagati di 3 cittadini accusati di aver pubblicato sui social gravi insulti contro il capo dello Stato. Queste tre persone, Manlio Cassarà, Michele Calabrese ed Eolisa Zanrosso, sono state dunque iscritte nel registro degli indagati per minacce e insulti al presidente Mattarella e ora attenderano l'evolversi del procedimento a loro carico. L'inchiesta, aperta ieri, non è più quindi a carico di ignoti. La Digos ha identificato gli autori dei post ingiuriosi accertando che non si trattava di fake. Decine di altre frasi minacciose apparse su altri profili sono al vaglio dei magistrati.

Offese al capo dello Stato, cosa dice il codice penale

L'articolo 278 del codice penale prevede il reato di "offesa all'onore o al prestigio del presidente della Repubblica": "Chiunque offende l'onore o il prestigio del Presidente della Repubblica è punito con la reclusione da uno a cinque anni", recita il testo della norma. Il reato si consuma quando sia comunicata con qualsiasi mezzo, un'offesa che relativa alla persona del Presidente della Repubblica sia in riferimento a fatti che ineriscono all'esercizio o alle funzioni cui è preposto, sia a fatti che riguardano l'individualità privata, anche in relazione anteriori all'attribuzione della carica.

Da: QUI

Scritto da Samuele

ALTRE NOTIZIE
Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
(Campobasso)
-

Germania, uno studio dimostra: elettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Quando in casa un elettrodomestico si rompe all’improvviso, senza motivo e...

Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
(Campobasso)
-

Il 28 di agosto trenta membri della ONG greca “Centro Internazionale di Risposta alle Emergenze” (ERCI) sono stati arrestati per il loro coinvolgimento nella rete del traffico di esseri umani che opera nell’isola di Lesbo fin dal 2015.
Mentre la Grecia deve affrontare l’infinita crisi economica e migratoria che...

Corruzione: perquisita la casa di DENIS VERDINI
Corruzione: perquisita la casa di DENIS VERDINI
(Campobasso)
-

E’ coinvolto anche l’ex senatore di Ala Denis Verdini nell’inchiesta che ha portato all’arresto del sindaco di Ponzano Romano, Enzo De Santis.
E’ coinvolto anche l’ex senatore di Ala Denis Verdini nell’inchiesta che ha...

Cosi' scappa il futuro del MERIDIONE, che si svuota in silenzio
Cosi' scappa il futuro del MERIDIONE, che si svuota in silenzio
(Campobasso)
-

E chi glielo dice adesso a Salvini? Chi gli dice, mentre attende operoso al respingimento dei neri d’Africa, i nuovi invasori, che negli ultimi sedici anni circa un milione e ottocentomila italiani sono fuggiti dalle proprie case per cercare un lavoro e u
E chi glielo dice adesso a Salvini? Chi gli dice, mentre attende operoso al...

'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
'Sei italiano? Non mi servi'! Ecco a cosa servono veramente gli IMMIGRATI
(Campobasso)
-

Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta giornalistica, pubblicata dal Giornale di Brescia: c’è posto, per un italiano, come lavoratore agricolo?
Nelle campagne della provincia bresciana è stata condotta un’inchiesta...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati