Italia, raddoppiati i poveri: ECCOLA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL CHE VEDEVA MONTI!

(Bologna)ore 18:30:00 del 13/05/2018 - Genere: , Denunce, Lavoro, Politica

Italia, raddoppiati i poveri: ECCOLA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL CHE VEDEVA MONTI!

Ridotti alla fame – Sale il numero dei poveri: cinque milioni. E in molte famiglie oramai non lavora più nessuno

Aumentano gli italiani ridotti in uno stato di povertà assoluta. Secondo i dati forniti dal presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nell’audizione in Parlamento sul Def (in pratica la vecchia finanziaria) nel 2017 il fenomeno ha toccato ben 5 milioni di italiani, quasi il 10% della popolazione residente, in aumento rispetto al 7,9% del 2016 e più che raddoppiato rispetto al 3,9% registrato nel 2008.

Le famiglie in povertà assoluta sarebbero 1,8 milioni, con un’incidenza del 6,9%, in crescita di sei decimi rispetto al 6,3% del 2016 (era invece del 4% nel 2008). La ripresa dell’inflazione nel 2017 spiega grosso modo la metà (tre decimi di punto percentuale) dell’incremento dell’incidenza della povertà assoluta, ha sottolineato Alleva.

“La restante parte – ha aggiunto il presidente dell’Istituto nazionale di statistica – deriva dal peggioramento della capacità di spesa di molte famiglie che sono scese sotto la soglia di povertà”.

Nel complesso, dunque, l’Istat stima che nel 2017 la povertà assoluta ha riguardato 154 mila famiglie e 261 mila individui in più rispetto al 2016. Dal punto di vista territoriale, i dati provvisori mostrano aumenti nel Mezzogiorno e nel Nord e una diminuzione al Centro.

L’aumento delle famiglie in povertà assoluta è inoltre sintesi di una diminuzione in quelle in cui la persona di riferimento è occupata, e di un aumento in quelle in altra condizione. E quindi, a proposito di lavoro (o meglio: di non lavoro) nel 2017 in 1,1 milioni di famiglie italiane “tutti i componenti appartenenti alle forze di lavoro erano in cerca di occupazione”, pari a 4 famiglie su 100, in cui non si percepiva dunque alcun reddito da lavoro, contro circa la metà (535mila) nel 2008, ha sottolineato ancora il presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, nel corso dell’audizione sul Def.

“Di queste – ha aggiunto Alleva – più della metà (il 56,1%) è residente nel Mezzogiorno. Nel complesso si stima un leggero miglioramento rispetto al 2016 (15mila in meno), ma la situazione al Sud è in peggioramento (13mila in più)”.

Insomma: tutti dati che vanno a configgere con le sventagliate di ottimismo sparse a piene mani dai vari Renzi e Padoan nel corso dei mesi passati, sulla stessa stregua della famosa – e mai vista – luce in fondo al tunnel blaterata anche da Mario Monti, un altro della compagnia dei bugiardi del sinistra-centro al governo.

E all’orizzonte si profila un’altra mazzata per l’economia e per le già mal ridotte famiglie italiane, con l’aumento dell’Iva che da gennaio 2019 avrebbe un effetto negativo sul prodotto interno dello 0,1%. L’impatto sui consumi interni sarebbe invece pari allo 0,2%.

A meno che un nuovo governo non provveda subito sventare questa sciagura, che ora qualche parte politica – ovvero i Pd – sventola come uno spauracchio, dimenticando di aggiungere che proprio dai loro esecutivi è stata partorita. Gli stessi che hanno messo in ginocchio milioni di italiani, bloccando l’economia e senza creare i presupposti per una ripresa.

Da: QUi

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
Sigarette: tutti i prodotti CHIMICI NOCIVI che non conosci
(Bologna)
-

Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco essiccate, ma altre sostanze chimiche vengono aggiunte per dare sapore e per rendere il fumo più piacevole.
Sigarette, sigari e tabacco da pipa sono sì fatti con foglie di tabacco...

Con la quota 100 di Salvini in pensione anche a 58 anni!
Con la quota 100 di Salvini in pensione anche a 58 anni!
(Bologna)
-

Pensione a 62 anni con “quota 100”: come funziona la proposta di Matteo Salvini
Pensione a 62 anni con “quota 100”: come funziona la proposta di Matteo Salvini–...

Ecco chi e' il finanziere che vuole RESUSCITARE Matteo Renzi
Ecco chi e' il finanziere che vuole RESUSCITARE Matteo Renzi
(Bologna)
-

Davide Serra ha fondato un nuovo think tank: l’Algebris Policy & Research Forum. Il nome si inspira chiaramente alla sua società di gestione di risparmio (Algebris).
Davide Serra ha fondato un nuovo think tank: l’Algebris Policy & Research...

Bavaglio al web dall'Ue: vietato diffondere POST dei BLOG
Bavaglio al web dall'Ue: vietato diffondere POST dei BLOG
(Bologna)
-

Il 12 settembre il Parlamento Europeo ad ampia maggioranza ha approvato la legge sul copyright.
Il 12 settembre il Parlamento Europeo ad ampia maggioranza ha approvato la legge...

Non e' vita lavorare ogni domenica, commessa si licenzia dopo 20 anni
Non e' vita lavorare ogni domenica, commessa si licenzia dopo 20 anni
(Bologna)
-

La leader del movimento “Domenica no grazie, Tiziana D’Andrea, racconta delle telefonate che riceve dalle ex colleghe che denunciano condizioni di lavoro inaccettabili
“Lavorare tutte le domeniche mi ha stravolto la vita. Dopo 20 anni di lavoro...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati