Luna Nera, la nuova serie tv italiana di Netflix

(Bologna)ore 10:08:00 del 24/04/2018 - Genere: , Cinema

Luna Nera, la nuova serie tv italiana di Netflix

Luna nera parlerà di donne accusate di stregoneria. “È ancora alle primissime fasi però lo vediamo con una serie di genere incentrata sui personaggi femminili, una cosa che non è stata fatta molto in questa regione“, ha raccontato Kelly Luegenbiehl, vicep

È stato uno degli annunci più importanti della giornata romana che Netflix ha dedicato ai giornalisti europei per rivelare ciò che ci aspetta tra 2018 e 2019: la piattaforma di streaming sta infatti lavorando a una nuova serie tv italiana, dopo Suburra (di cui si attende la seconda stagione) e Baby, le cui riprese sono iniziate da pochi giorni. Il suo titolo è Luna nera ed ecco tutto quello che sappiamo a riguardo.

La storia Luna nera parlerà di donne accusate di stregoneria. “È ancora alle primissime fasi però lo vediamo con una serie di genere incentrata sui personaggi femminili, una cosa che non è stata fatta molto in questa regione“, ha raccontato Kelly Luegenbiehl, vicepresident International Originals di Netflix. “Stavamo cercando una serie che non fosse strettamente legata a temi come la mafia, la politica e la religione“.

“Quello che vogliamo fare“, ha continuato il vicepresidente degli International Originals di Netlix Erik Barmack, “è creare contenuti differenti in ogni mercato di riferimento. In Italia prima abbiamo avuto Suburra e ora lavoriamo a Juventus, Baby e infine a Luna nera: nel tempo cerchiamo di coprire generi diversi“.

L’ambientazione Parlando di stregoneria, il contesto storico naturale è il 17esimo secolo, quindi dovremo aspettarci una serie in costume. Eppure, ha continuato Luegenbiehl, “sarà la nostra interpretazione di quell’epoca: un period drama con riferimenti alla contemporaneità“. Nella mente scatta subito l’immagine di Handmaid’s Tale, con tutti i suoi riferimenti all’attualità seppur l’ambientazione sia in un futuro distopico.

Chi sono i nomi coinvolti Luna nera, è tratta da un manoscritto non pubblicato di Tiziana Triana, che ne curerà la realizzazione insieme a Francesca Manieri (Il miracolo, Smetto quando voglio: Ad honorem) e Laura Paolucci (Diaz, Gomorra – La serie). Triana è editor della narrativa italiana di Fandango libri e la produzione vede coinvolta proprio Fandango.

Da: QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Siete rimasti in citta'? Andate al cinema a vedere HEREDITARY!
Siete rimasti in citta'? Andate al cinema a vedere HEREDITARY!
(Bologna)
-

Beh. Se siete rimasti in città, il titolo migliore della settimana è Hereditary, opera prima, scritta e diretta da Ari Aster, notevolissimo horror d’autore dominato dalla performance strepitosa di Toni Colette, che ha sbancato in America, 79 milioni di do
IL CINEMA DEI GIUSTI - SE SIETE RIMASTI IN CITTÀ, IL TITOLO MIGLIORE DELLA...

NETFLIX: nuova opzione SUPER con 4K HDR e audio in alta qualita'!
NETFLIX: nuova opzione SUPER con 4K HDR e audio in alta qualita'!
(Bologna)
-

ochi mesi dopo aver alzato i prezzi degli abbonamenti, Netflix sta oggi testando una nuova opzione per i suoi utenti europei: Ultra.
URCA CHE ULTRA: NETFLIX TESTA UNA NUOVA OPZIONE 'SUPER' PER GLI UTENTI EUROPEI:...

Jurassic World Il Regno Distrutto, recensione
Jurassic World Il Regno Distrutto, recensione
(Bologna)
-

Se ne parla bene e male, ma comunque sembra meglio del precedente: e ci sono molti dinosauri, se è quello che vi interessa
C'è una cosa che paralizza più di un dinosauro. È la suspense, su cui Jurassic...

Malati di sesso, recensione ufficiale
Malati di sesso, recensione ufficiale
(Bologna)
-

Su Troiano che recita con l’accento e il tono di Troisi no, su quello no. Ma il problema, quello vero, è che Malati di sesso non lo sa, che film deve essere, evidentemente scisso tra le intenzioni del produttore (e forse del regista) e l’ego debordante de
MALATI DI SESSO, RECENSIONE - Il problema non è certo la voglia di guardare a...

End of Justice, nessuno e' innocente: recensione
End of Justice, nessuno e' innocente: recensione
(Bologna)
-

Il protagonista si chiama Roman J. Israel Esquire, è proprio quest’ultima parola “esquire” che deve dare inizio alla nostra riflessione sul film.
Roman J Israel Esquire è un avvocato che assieme al suo collega William gestisce...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati