Mettetevelo in testa: avere figli NON e' un diritto

(Catanzaro)ore 16:46:00 del 17/03/2018 - Genere: , Denunce, Sociale

Mettetevelo in testa: avere figli NON e' un diritto

È nota la vicenda biblica di Salomone e delle due madri (1RE 3,16-28).

È nota la vicenda biblica di Salomone e delle due madri (1RE 3,16-28).

Al cospetto di due donne che rivendicano entrambe la maternità di un bambino, il re Salomone propone di dividere il bimbo in due, in modo da soddisfare entrambe mediante l’eguale affidamento di una metà della piccola creatura. Solo a quel punto si scopre chi delle due è la vera madre, colei che non permette che il figlio venga fatto a pezzi e accetta che sia affidato integralmente all’altra, quand’anche ciò le impedisca di rivederlo per il resto della sua vita.

La vicenda di Salomone mostra come il processo di filiazione non si esaurisca nella volontà egoistica di “avere” un bambino. Si regge, invece, sull’amore altruistico e gratuito per il figlio, amore che dell’egoismo narcisistico segna l’antitesi e che è, invece, coerente con la vita etica familiare. La nuova e dilagante figura del “diritto al bambino”, invece, sembra fatalmente obliare la dimensione dell’amore altruistico di tipo genitoriale: la sostituisce con l’egoistica volontà individuale di possesso, del tutto incurante della sorte del nascituro, concepito come proprietà disponibile e programmabile.

Il diritto del consumatore prevale, così, sul legame antiutilitaristico che si viene a instaurare, già nei nove mesi della gravidanza, tra un figlio e una madre. Si tratta di un legame che non è meramente biologico, ma che risulta anche psicologico: tecnicamente si definisce bonding e si presenta come un’esperienza contemporaneamente fisica, emozionale, ormonale e relazionale. Ed è, peraltro, la prova del fatto che il bambino non può essere considerato alla stregua di una cosa o di una merce temporalmente ospitata nel ventre della donna, esso stesso svilito al rango di un magazzino aziendale: al contrario, il bambino è un essere umano che sta in relazione simbiotica con la madre e che si costituisce mediante quella relazione, paradigma assoluto di una gratuità incondizionata e di una donatività generativa.

Da: QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NOTIZIE
Concorsone: centinaia di licenziamenti in vista?
Concorsone: centinaia di licenziamenti in vista?
(Catanzaro)
-

Il “Concorsone” discrimina gli insegnanti delle paritarie
Centinaia di docenti con una lunga e qualificata esperienza nelle scuole...

I clandestini in Germania? Devono tornare in Italia!
I clandestini in Germania? Devono tornare in Italia!
(Catanzaro)
-

La Corte europea: i clandestini in Germania tornino in Italia
Per la Corte europea di giustizia, la povertà o l’aspirazione di vivere...

Gia' 100 i morti sul lavoro nel 2019: una strage infinita
Gia' 100 i morti sul lavoro nel 2019: una strage infinita
(Catanzaro)
-

Operai che precipitano dai cantieri, schiacciati dai rulli delle presse, folgorati da scariche elettriche. Pubblichiamo tutti i loro nomi e le loro storie. Una ecatombe che non accenna a fermarsi
Sicurezza sul lavoro: 1135 morti nel 2017, vale a dire che ogni giorno muoiono...

Zitelle? Altro che! Le donne SINGLE sono FELICI!
Zitelle? Altro che! Le donne SINGLE sono FELICI!
(Catanzaro)
-

La singletudine rende felici? Lo abbiamo chiesto alla psicoterapeuta sistemico-relazionale Elisabetta Todaro
Si concentrano sul lavoro, sono felici di essere single e preferiscono dedicarsi...

Rapporto Onu: in Venezuela CRIMINI USA CONTRO L'UMANITA'
Rapporto Onu: in Venezuela CRIMINI USA CONTRO L'UMANITA'
(Catanzaro)
-

Il rapporto dell’esperto Onu che ha visitato il Venezuela nel 2017, Alfred De Zayas, propone di deferire gli Stati Uniti alla Corte Penale Internazionale per i crimini contro l’umanità perpetrati in Venezuela dopo il 2015.
Il rapporto dell’esperto Onu che ha visitato il Venezuela nel 2017, Alfred De...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati