Milano del PD? La citta' dove esci di casa....e non ci RIENTRI PIU'!

(Milano)ore 10:11:00 del 28/01/2018 - Genere: , Cronaca, Denunce, Politica

Milano del PD? La citta' dove esci di casa....e non ci RIENTRI PIU'!

Nella Milano del PD, dell’inefficienza, del lassismo e del buonismo, esci di casa e non ci rientri più.

Nella Milano del PD, dell’inefficienza, del lassismo e del buonismo, esci di casa e non ci rientri più. Nella metropoli “che riparte”, la Milano presunto simbolo di efficienza e buongoverno, succedono cose impensabili in paesi minimamente civili. Come le occupazioni di case popolari, le quali avvengono addirittura mentre il legittimo assegnatario è temporaneamente assente dall’abitazione per motivi di salute. È il caso della 71enne Rosa, a cui recentemente hanno occupato l’abitazione mentre era ricoverata in ospedale. E non pensate a un episodio eccezionale. 
Nella Milano di Beppe Sala orrori di questo genere capitano sovente. Tant’è che molti anziani perbene hanno il timore di assentarsi anche per un solo giorno: al loro ritorno potrebbero trovare qualcun altro nella loro casa. Il racket delle occupazioni abusive funziona benissimo. Il meccanismo degli sgomberi molto meno, un po’ per la mentalità di certi governanti buonisti, un po’ per lacune legislative, un per la tendenza a coccolare il delinquente di turno considerandolo una vittima della società.


Così spesso i legittimi assegnatari devono cedere il passo a criminali, nei fatti protetti da uno Stato inerme. Spesso la soluzione è arrendersi alla criminalità e radere al suolo i palazzi colmi di delinquenti, segnati dalla piaga delle occupazioni, invece di procedere con un risanamento edilizio accompagnato dalla tolleranza zero per chi non rispetta le regole. 
Come ricorda il Giornale, l’Aler ha intenzione di mettere in vendita le case popolari di via Bolla nel quartiere Gallaratese e di via Gola in zona Navigli, cosicchè vengano abbattuti e ricostruiti. Nel quartiere Giambellino, in via Lorenteggio, le demolizioni sono iniziate dal civico 181. Le case via Paravia e via Civitali, territori già segnalate per il rischio terrorismo islamico, dovrebbero essere riqualificate, ma chi conosce quelle zona nutre pochissime speranze di rinascita, infestate come sono da malviventi di varia risma e provenienza. 
Degrado imperante anche in diversi punti di Quarto Oggiaro, nonostante i proclami di Palazzo Marino. Situazione pesantemente critica anche nei palazzoni popolari di viale Sarca e viale Fulvio Testi o di Bruzzano. Chi ciancia della “Milano che riparte” dovrebbe trascorrere qualche ora o meglio ancora qualche giorno in quelle periferie degradate. Dove la qualità della vita resta terribilmente inaccettabile, checchè ne dicano i media compiacenti

Da: QUI

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Confessioni di un sicario dell’economia
Confessioni di un sicario dell’economia
(Milano)
-

Questa è la storia di John Perkins, il capo economista di una società di consulenze, ingegneria e costruzioni di Boston.
Questa è la storia di John Perkins, il capo economista di una società di...

Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato
Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato
(Milano)
-

Rabbia e sfiducia nei confronti dello Stato: per questo le famiglie di 17 delle 38 vittime di Genova hanno scelto il rito privato
I familiari di diciassette delle trentotto vittime di Genova hanno scelto i...

Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi
Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi
(Milano)
-

Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e feriti, tutte le parole sono inutili
Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e...

Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza
Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza
(Milano)
-

Investimenti in calo e bilanci d'oro per la società dei Benetton che gestiva il viadotto
Era il 4 settembre del 1967: c'erano la banda, il vescovo e il presidente...

Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere
Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere
(Milano)
-

Dà un passaggio a due stranieri con Blablacar: condannato per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare
Un ragazzo italiano ha patteggiato una condanna a 9 mesi di carcere per...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati