Obbligo di andare a prendere i figli a scuola: QUELLO CHE LA MINISTRA FEDELI NON SA'

(Roma)ore 19:19:00 del 01/11/2017 - Genere: , Denunce, Nuove Leggi, Politica

Obbligo di andare a prendere i figli a scuola: QUELLO CHE LA MINISTRA FEDELI NON SA'

A quanto pare la ministra Fedeli non contempla ne' il caso di famiglie in cui entrambi in genitori lavorano, ne' il caso di famiglie senza nonni e soprattutto dimostra di non saper prevedere il futuro prossim

Ora, che il potere abbia tutto l'interesse a far rimanere bambini i nostri figli il più a lungo possibile, a farli star davanti alla TV a vedere il GF, a tenere la testa piegata su uno smartphone per stare su un social, a fargli avere paura e a farli votare di conseguenza, a farli restare precari a vita, mi pare di un'evidenza lapalissiana. Si noti che è lo stesso potere che ha mandato le donne al lavoro dopo la 2a GM, emancipandole certo, ma distruggendo quel poco di tessuto sociale che restava, è lo stesso potere che ti fa fare il mutuo, e che quindi valuta se a lavore siete in due in famiglia. È lo stesso potere che ti fa comperare due auto, o tre, che non ti dice che l'aria è un veleno a causa di questo, e via discorrendo. È lo stesso potere che ti dice di assicurarti su tutto, perché lui non sarà in grado di proteggerti, ne te ne i tuoi figli. Tutto è ed è sempre stato un business: il problema è che, come diceva la replicante di Blade Runner, 'noi siamo il business'. Buon voto e buone compere a tutti.

Ineccepibile. Dimostra di quanto sia caduta in basso l Italia, con genitori che sembra non vedano l ora per far causa a scuola e insegnanti, e quindi insegnanti (anche di medie ed elementari dove hanno anche un forte ruolo educativo) abdicano. Così come abdicano molti genitori che con un Tablet o l ultimo gadget alla moda cercano di arrufianarsi i figli, incapaci di educarli, di avere autorità pur tra qualche no, qualche regola e qualche dovere che nell'educazione ci deve stare. Ora a parte qualche zona particolare, un 10/11/12 enne é perfettamente in grado di tornare a casa da scuola, quando avevo quella età

Oggi si sbattacchiano figli di qua e di là, sempre sotto controllo, come sotto una cappa, una sfera, che li rende immaturi fino a tarda età.... Altro che choosy, proprio bamboccioni, ci sarà da ridere in un Italia più povera, dove i figli degli immigrati (che danno un educazione all'antica tendenzialmente) mangeranno in un sol boccone gli italiani cresciuti con mammà che li pulisce il sederino. Generazioni di incapaci e disadattati altroché....

A parte il fatto che dalla Fornero in poi anche i nonni lavorano e se non lavorano più sono loro a dover essere accompagnati dai nipoti, ma se preside ed insegnante trattengono il ragazzo oltre l'orario scolastico perché non hanno parenti disponibili possono venire accusati di sequestro di persona e per giunta di minore: le leggi fatte dal paraculismo ministeriale dovrebbero ricadere come responsabilità sui ministeri che le hanno promulgate, quindi non il preside o l'insegnante ma lei è responsabile dei danni cagionati o prodotti da minori che vanno sciamando a casa da soli, e lei la responsabile di genitori incapaci che delegano allo stato l'educazione dei figli e sempre pronti a denunciare chiunque se qualche cosa va storta, sperando di guadagnarci sopra,  e sempre sua e l'indiretta colpa di giovani bamboccioni del tutto incapaci di costruirsi un futuro perché tanto il futuro si compra

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
(Roma)
-

Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere come e qualmente questo paese sprofonderebbe nel più nero degli abissi se dovesse uscire dall’euro, unico scudo della nostra malandata economia.
Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere...

Istat: 1 azienda su 3 paghera' PIU' TASSE
Istat: 1 azienda su 3 paghera' PIU' TASSE
(Roma)
-

Istat, Upb e Corte dei Conti molto scettici sulla legge di bilancio. Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, secondo l’Istat, i trasferimenti pubblici pari a circa 9 miliardi avranno un impatto dello 0,2% sul pil
Numerosi dubbi sono stati espressi quest'oggi sulla legge di bilancio...


(Roma)
-


Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del...


(Roma)
-


"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel...

Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
Legge 104: ecco per quali tipo di INVALIDITA' e' riconosciuta
(Roma)
-

Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il riconoscimento del diritto alla legge 104.
Non sempre una disabilità con percentuale alta significa automaticamente il...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati