Parma-Sampdoria, quando il calcio è amicizia

PARMA ore 18:23:00 del 05/05/2014 - Genere: Calcio, Cronaca

Parma-Sampdoria, quando il calcio è amicizia

Prima della partita giocata allo stadio Tardini è andata in scena una festa che ha rinsaldato il gemellaggio fra le tifoserie

La risposta più importante ai colpi di pistola sparati a Roma prima di Napoli Fiorentina, un’assurda finale di Coppa Italia vissuta in un clima di ricatti e guerra civile, arriva da Parma. Stadio Ennio Tardini? No, fuori. In una piazzetta che sta a due passi dal Palazzo della Pilotta, il monumento architettonico più importante della cittadina emiliana. Qui è arrivata la dimostrazione che il calcio può essere sano, fonte di amicizia e di scherzo, positivo e socializzante. Qui, prima della partita di calcio che opponeva Parma e Sampdoria, si è vissuta la festa del gemellaggio fra le due tifoserie. Tifosi amici fin dagli anni Novanta, che insieme hanno condiviso momenti in curva e notti in bianco, amichevoli sui capetti di periferia, gioie per lo scudetto blucerchiato ed emozioni europee dei gialloblu di Nevio Scala. Fra Parma e Samp c’è amicizia fuori dal campo, prima ancora che sugli spalti.
I Boys, tifo organizzato parmigiano, e gli Ultras Tito, fedelmente attaccati alla “Baciccia”, hanno voluto dimostrare che il tifo non è quello visto sugli spalti di Roma. Prima della partita pomeridiana, hanno cantato, mangiato e bevuto insieme dalle 10 del mattino. Almeno 3mila persone hanno voluto essere presenti, dimostrare che in Italia non sta andando tutto a rotoli.
Gli ultras hanno esposto i cimeli di questa amicizia, l’hanno rinsaldata unendo gli striscioni dei gruppi, l’hanno dimostrata a suon di fotografie con una mostra che ha raccolto i momenti più importanti di questa amicizia. Già, amicizia. E poi hanno mangiato e bevuto insieme, hanno cantato a squarciagola Max Pezzali e Adriano Celentano, quindi si sono messi in cammino verso lo stadio Ennio Tardini rinnovando nei cori il loro gemellaggio.
E, una volta dentro, i capi ultras si sono incrociati simbolicamente sul campo, si sono scambiati le bandiere, e si sono abbracciati come farebbero due compagni di squadra. L’Ennio Tardini ha applaudito quasi commosso. Per Parma si sono viste migliaia di persone col blucerchiato addosso, da Genova è stato esodo di massa. Ne ha beneficiato il clima e ne hanno beneficiato le attività economiche del centro di Parma. Seduti ai bar e ai ristoranti, la metà dei clienti erano sampdoriani.
Per la prima volta dopo anni, la Questura ha scelto di consentire ai tifosi della Samp la “trasferta libera”, ovvero senza tessera del tifoso. In sostanza, chiunque ha potuto acquistare un biglietto senza doversi registrare e far schedare. In Italia, purtroppo, questa è la prassi. A Parma non c’erano motivi per temere per l’ordine pubblico. Anzi, semmai il contrario.
C’è troppo affetto tra parmigiani e sampdoriani per pensare che qualcosa possa incrinarsi. Ed allora ecco che il calcio ha ritrovato una ventata di normalità. Che si ripeterà il prossimo anno, ancora in Parma-Samp e in chissà quali altre partite. Il calcio “vero” esiste ancora, occorre però fare in modo che prevalga su tutto il resto. E non sempre, purtroppo, è così.  

Scritto da Albertone

ALTRE NOTIZIE
Benetton: insaziabili compagni, con DRAGHI, PRODI & CO
Benetton: insaziabili compagni, con DRAGHI, PRODI & CO

-

Insaziabili questi Benetton, più guadagnavano meno spendevano per la manutenzione delle autostrade che avevano avuto in regalo dal centrosinistra.Fortunati questi Benetton
Insaziabili questi Benetton, più guadagnavano meno spendevano per la...

Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato
Genova: familiari di diciassette vittime rifiutano i funerali di Stato

-

Rabbia e sfiducia nei confronti dello Stato: per questo le famiglie di 17 delle 38 vittime di Genova hanno scelto il rito privato
I familiari di diciassette delle trentotto vittime di Genova hanno scelto i...

Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi
Travaglio: altro che Torino-Lione, c'e' da salvare un’Italia a pezzi

-

Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e feriti, tutte le parole sono inutili
Quando un viadotto autostradale si sbriciola in un secondo seppellendo morti e...

Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza
Autostrade: profitti da record ma tagli alla sicurezza

-

Investimenti in calo e bilanci d'oro per la società dei Benetton che gestiva il viadotto
Era il 4 settembre del 1967: c'erano la banda, il vescovo e il presidente...

Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere
Blablacar d' un passaggio a 2 stranieri: 24mila euro di multa e 9 mesi di carcere

-

Dà un passaggio a due stranieri con Blablacar: condannato per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare
Un ragazzo italiano ha patteggiato una condanna a 9 mesi di carcere per...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati