Parma-Sampdoria, quando il calcio è amicizia

PARMA ore 18:23:00 del 05/05/2014 - Genere: Calcio, Cronaca

Parma-Sampdoria, quando il calcio è amicizia

Prima della partita giocata allo stadio Tardini è andata in scena una festa che ha rinsaldato il gemellaggio fra le tifoserie

La risposta più importante ai colpi di pistola sparati a Roma prima di Napoli Fiorentina, un’assurda finale di Coppa Italia vissuta in un clima di ricatti e guerra civile, arriva da Parma. Stadio Ennio Tardini? No, fuori. In una piazzetta che sta a due passi dal Palazzo della Pilotta, il monumento architettonico più importante della cittadina emiliana. Qui è arrivata la dimostrazione che il calcio può essere sano, fonte di amicizia e di scherzo, positivo e socializzante. Qui, prima della partita di calcio che opponeva Parma e Sampdoria, si è vissuta la festa del gemellaggio fra le due tifoserie. Tifosi amici fin dagli anni Novanta, che insieme hanno condiviso momenti in curva e notti in bianco, amichevoli sui capetti di periferia, gioie per lo scudetto blucerchiato ed emozioni europee dei gialloblu di Nevio Scala. Fra Parma e Samp c’è amicizia fuori dal campo, prima ancora che sugli spalti.
I Boys, tifo organizzato parmigiano, e gli Ultras Tito, fedelmente attaccati alla “Baciccia”, hanno voluto dimostrare che il tifo non è quello visto sugli spalti di Roma. Prima della partita pomeridiana, hanno cantato, mangiato e bevuto insieme dalle 10 del mattino. Almeno 3mila persone hanno voluto essere presenti, dimostrare che in Italia non sta andando tutto a rotoli.
Gli ultras hanno esposto i cimeli di questa amicizia, l’hanno rinsaldata unendo gli striscioni dei gruppi, l’hanno dimostrata a suon di fotografie con una mostra che ha raccolto i momenti più importanti di questa amicizia. Già, amicizia. E poi hanno mangiato e bevuto insieme, hanno cantato a squarciagola Max Pezzali e Adriano Celentano, quindi si sono messi in cammino verso lo stadio Ennio Tardini rinnovando nei cori il loro gemellaggio.
E, una volta dentro, i capi ultras si sono incrociati simbolicamente sul campo, si sono scambiati le bandiere, e si sono abbracciati come farebbero due compagni di squadra. L’Ennio Tardini ha applaudito quasi commosso. Per Parma si sono viste migliaia di persone col blucerchiato addosso, da Genova è stato esodo di massa. Ne ha beneficiato il clima e ne hanno beneficiato le attività economiche del centro di Parma. Seduti ai bar e ai ristoranti, la metà dei clienti erano sampdoriani.
Per la prima volta dopo anni, la Questura ha scelto di consentire ai tifosi della Samp la “trasferta libera”, ovvero senza tessera del tifoso. In sostanza, chiunque ha potuto acquistare un biglietto senza doversi registrare e far schedare. In Italia, purtroppo, questa è la prassi. A Parma non c’erano motivi per temere per l’ordine pubblico. Anzi, semmai il contrario.
C’è troppo affetto tra parmigiani e sampdoriani per pensare che qualcosa possa incrinarsi. Ed allora ecco che il calcio ha ritrovato una ventata di normalità. Che si ripeterà il prossimo anno, ancora in Parma-Samp e in chissà quali altre partite. Il calcio “vero” esiste ancora, occorre però fare in modo che prevalga su tutto il resto. E non sempre, purtroppo, è così.  

Scritto da Albertone

ALTRE NOTIZIE


-


Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del...

Roma: sindaca Raggi condannata per falso
Roma: sindaca Raggi condannata per falso

-

Una “pena minima” per un processo pesantissimo dal punto di vista politico, che alla luce del regolamento interno al M5S potrebbe mettere a rischio la permanenza stessa della sindaca di Roma alla guida del Campidoglio.
“Il senso deve essere quello di condurre tutti i processi allo stesso modo. E...

Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!

-

Il cardinale da 35 mila euro al mese: in Vaticano scoppia un nuovo scandalo
L’amico e primo consigliere di Francesco, Oscar Maradiaga, predicava il...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!

-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Scommesse online: 68 arresti, volume di affari per 4,5 miliardi  per le MAFIE
Scommesse online: 68 arresti, volume di affari per 4,5 miliardi per le MAFIE

-

Tre diverse indagini hanno portato all’arresto di 68 persone della criminalità organizzata pugliese, reggina e catanese
Le mafie si sono spartite e controllano il mercato delle scommesse online: è il...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati