Prato: capannoni lager per schiavi cinesi

PRATO ore 22:44:00 del 07/12/2013 - Genere: Cronaca

Prato: capannoni lager per schiavi cinesi

In alcuni controlli eseguiti a Prato dopo la tragedia di domenica scorsa, i vigili urbani hanno trovato delle collezioni di abiti a firma italiana, per la precisione a marchio 'Rinascimento' del gruppo Teddy il colosso riminese del pronto moda.

In alcuni controlli eseguiti a Prato dopo la tragedia di domenica scorsa, i vigili urbani hanno trovato delle collezioni di abiti a firma italiana, per la precisione a marchio 'Rinascimento' del gruppo Teddy il colosso riminese del pronto moda.

Sembra di rivivere, quanto narrato nel libro Gomorra di Roberto Saviano, in cui aggiudicatosi all'asta lavori di fornitura di abiti di lusso, questi venivano realizzati in laboratori lager da schiavi del lavoro a prezzi stracciati per poi ritrovare i capi nelle migliori boutique in vendita a somme di molto più alte e con un realizzo economico esagerato, a scapito di chi aveva realizzato il capo.

Durante i controlli dei vigili urbani a Prato è emersa una situazione simile, schiavi cinesi che realizzano dei capi firmati che poi verranno regolarmente venduti nei negozi del centro città. Nello stabilimento perquisito , anch'esso illegale, sono stati trovati una quindicina di lavoratori cinesi senza documenti che vivono e lavorano tra le macchine di sartoria. Nello stesso locale fatiscente, letti , una rudimentale cucina e bambini che lì ci vivono, tutti in condizioni veramente disumane.

Sono loro i sub fornitori, che sfruttati e senza diritti producono questi capi d'alta moda. Interrogati i presenti, di cui molti non parlano una parola di italiano, la manfrina è sempre la stessa, dicono di non sapere niente e che il titolare è in Cina. In questo caso non si tratta di semplice contraffazione del marchio, infatti i vigili hanno reperito prodotti di gran qualità rispetto a quello che di solito si producono in questi luoghi e in queste condizioni.

Il comandante della Polizia Municipale di Prato, Andrea Pasquinelli, spiega : 'abbiamo trovato gli appendiabiti di Rinascimento e gli ologrammi per il marchio. Difficile immaginare che si trattasse di contraffazione'.
Sono in corso indagini della magistratura, perchè probabilmente la ditta 'Rinascimento' non ha alcuna responsabilità nell'accaduto, del resto, come spiegano in Procura della Repubblica a Prato, il committente dei lavori non ha l'obbligo di controllare le condizioni di lavoro imposte dal fornitore o dal subfornitore.

Certo che la vicenda non aiuta molto il noto marchio Bolognese , soprattutto in questo periodo di feste, quando c'è sempre un incremento di vendite. In ogni caso, dall'azienda fanno sapere che ' abbiamo da anni contratti di fornitura con operatori del made in Italy a Prato. Non siamo a conoscenza dei rapporti di subfornitori', ed è in quella direzione che si dirigeranno le indagini, per cercare di stroncare questo preoccupante e dilagante fenomeno.

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
M5S e LEGA fanno paura a BRUXELLES: primi allarmi dalla GERMANIA
M5S e LEGA fanno paura a BRUXELLES: primi allarmi dalla GERMANIA

-

La diplomazia internazionale è già in fermento, i big dell’Europa a trazione tedesca studiano i partner che si preparano a formare un governo in Italia nel segno della diffidenza e forse dell’ostilità verso la vecchia Europa.
La diplomazia internazionale è già in fermento, i big dell’Europa a trazione...

Attacchi alla Siria sono LEGALI? Si....PER LE BESTIE!
Attacchi alla Siria sono LEGALI? Si....PER LE BESTIE!

-

La piena entità dei danni alla pace e alla sicurezza internazionali causati dagli attacchi alla Siria guidati dagli Stati Uniti impiegheranno del tempo per essere chiariti. Ma il suo impatto sul concetto stesso di legalità negli affari internazionali è gi
La piena entità dei danni alla pace e alla sicurezza internazionali causati...

GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa
GENOCIDIO in Congo, 6 milioni di morti: NESSUNO ne parla, a NESSUNO interessa

-

Congo: Un genocidio è in corso, più di 6 milioni di persone (la metà sono bambini sotto i 5 anni!). Sono stati massacrati tra l’indifferenza generale e con il sostegno degli Stati Uniti e dell’Europa!
Centinaia di migliaia di donne e bambine sono state violentate e mutilate dagli...

LA SVEZIA VIETA LE VACCINAZIONI OBBLIGATORIE
LA SVEZIA VIETA LE VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

-

Il 10 maggio il Parlamento svedese ha respinto 7 proposte che avrebbero promosso le vaccinazioni obbligatorie.
Il 10 maggio il Parlamento svedese ha respinto 7 proposte che avrebbero promosso...

STOP ABORTO, nuova campagna che tappezzera' l'Italia: PROVATE A FERMARLA!
STOP ABORTO, nuova campagna che tappezzera' l'Italia: PROVATE A FERMARLA!

-

E’ partita da Roma, ma presto si diffonderà in tutta Italia, la nuova campagna di CitizenGo #stopaborto, promossa in vista della Marcia per la vita di sabato prossimo 19 maggio a Roma
Enormi manifesti sono stati affissi nelle principali strade di Roma con la...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati