Raggi e rifiuti

(Roma)ore 20:39:00 del 08/04/2017 - Genere: , Ambiente, Politica

Raggi e rifiuti

Nella fattispecie, si va dai pannolini lavabili alle iniziative contro lo spreco alimentare, dai nuovi centri di raccolta agli altri impianti di compostaggio.

Se vogliamo un mondo migliore questa e' la giusta direzione. Sicuramente verranno a deridere la proposta dei pannolini etc ma in realta' e' proprio la dimostrazione che questa giunta ha veramente un occhio al futuro e propone un cambiamento a medio-lungo termine (l'esatto contrario delle politiche attuate dalle precedenti giunte).

Il progetto di 34 pagine messo a punto dall'assessora Montanari si basa tutto su 12 azioni e 5 progetti, molti dei quali puntano sulla prevenzione e su un auspicato “cambio di mentalità” da parte della cittadinanza. Nella fattispecie, si va dai pannolini lavabili alle iniziative contro lo spreco alimentare, dai nuovi centri di raccolta agli altri impianti di compostaggio. Gli avversari criticano. E il Campidoglio è alle prese con la grana Colari

Non sarà la propaganda a buon mercato a ripulire le strade romane e nemmeno l'infantilismo da bar sport confezionato dalla Casaleggio Associati, ma solo la competenza di un gruppo di esperti city manager che, però, visto il clima da asilo Mariuccia che c'è nella giunta capitolina, si guardano bene dal farsi coinvolgere, per non perderci la faccia. Ragazzi la realtà è questa, pura e semplice.

Speriamo che il piano venga attuato e abbia successo ma pensare di arrivare al 68% non è credibile (a Milano, dove il sistema di gestione dei rifiuti è ben collaudato, siamo al 54% di raccolta differenziata e l'obiettivo è di arrivare al 65%).

Il problema sarà fare accettare dai Romani la rivoluzione culturale che comporta. Non si tratta di cose impossibili: In molte altre città d'Italia già è realtà. Ma non sono processi facili e soprattutto richiedono tempo e tenacia.
Ma richiedono anche sano realismo, senso pratico e niente fughe.

Scritto da Alberto

ALTRE NOTIZIE
CASAPOUND: la (FINTA) destra che somiglia TANTO alla sinistra
CASAPOUND: la (FINTA) destra che somiglia TANTO alla sinistra
(Roma)
-

C'erano una volta i «comunisti da salotto», come li chiamava George Orwell (che se ne intendeva).
C'erano una volta i «comunisti da salotto», come li chiamava George Orwell (che...

Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
(Roma)
-

Il cervello e l’intelligenza del gregge oramai sono un optional e un vero e proprio mistero.
L’Italia è stata trasportata in discarica e serve quanto prima un sacchetto....

L'ultima trovata della FEDELI: ABOLIRE l'esame di ITALIANO
L'ultima trovata della FEDELI: ABOLIRE l'esame di ITALIANO
(Roma)
-

L’ultima “rivoluzione”, ma potremmo definirla anche sciocchezza, del ministero della Pubblica Istruzione retto da Valeria Fedeli, il ministro “senza laurea”, riguarda sia gli esami di terza media che la Maturità.
Niente tema di italiano, letterario, scritto, con traccia e sviluppo. L’ultima...

Gail Tverberg: molto presto vivremo una grande DEPRESSIONE ENERGETICA. VIDEO
Gail Tverberg: molto presto vivremo una grande DEPRESSIONE ENERGETICA. VIDEO
(Roma)
-

Gail Tverberg, una analista dell’energia e studiosa dei problemi del mondo di oggi, questa settimana è tornata a parlarci per rivisitare le prospettive energetiche globali, lanciandoci un giusto monito, ma come dice Gail, il suo è un avvertimento piuttost
Senza energia, non possiamo fare nulla. Gail Tverberg, una analista...

Cosa c'e' dietro i SEGGI SICURI? Speculazioni, voto di scambio e poltrone!
Cosa c'e' dietro i SEGGI SICURI? Speculazioni, voto di scambio e poltrone!
(Roma)
-

La mattina, La Stampa (e chi se no)   rivela “un rapporto del Senato Usa”  che espone le  ingerenze della Russia sulle nostre prossime elezioni il 4  marzo.
La mattina, La Stampa (e chi se no)   rivela “un rapporto del Senato Usa”  che...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati