Recensione Gears 5

(Torino)ore 17:24:00 del 26/07/2019 - Genere: , Videogames

Recensione Gears 5

Impossibile cancellare dalla memoria gli sguardi di perplessità misti a puro terrore che sono serpeggiati tra i presenti all’evento di Los Angeles quando Microsoft – tronfia della consapevolezza della portata degli annunci che da li a poco sarebbero segui

 

ANTEPRIMA GEARS 5 - La conferenza E3 Microsoft a tema Xbox é stata quest’anno senza dubbio segnata da un annuncio quantomai gradito dal pubblico riguardante nello specifico una delle punte di diamante della casa di Redmond fin dall’uscita del suo primo capitolo: stiamo ovviamente parlando della notizia da parte di The Coalition in merito all’uscita del sequel di Gear of War 4, Gears 5. Ma facciamo un passo indietro e vediamo nel complesso quella che si presenta come l’offerta degli sviluppatori di Vancouver tramite le dichiarazioni fatte ed i trailer confezionati per l’occasione.

Impossibile cancellare dalla memoria gli sguardi di perplessità misti a puro terrore che sono serpeggiati tra i presenti all’evento di Los Angeles quando Microsoft – tronfia della consapevolezza della portata degli annunci che da li a poco sarebbero seguiti – presenta per la prima volta al pubblico il primo dei due spin off previsti ambientati del mondo di Gears: Gears Pop!

ANTEPRIMA GEARS 5 - Senza dubbio se l’obiettivo degli organizzatori era quello di lasciare di stucco la platea intera tramite il brevissimo teaser rilasciato che vedeva come protagonisti Marcus Fenix e gli altri membri del team storico in stile caricaturiale alla Funko Pop hanno di sicuro centrato il bersaglio! Ad aumentare lo storcere del naso dei proseliti storici della serie é anche la totale mancaza di elementi ricoducibili al gameplay e alla linea narrativa dello spin off stesso, che lascia con molte domande aperte e spazio a moltissime congetture.

Dopo aver (ri)familiarizzato con il sistema di comandi siamo pronti per tuffarci nell’azione, che in Gears 5 viene equamente distribuita in due diverse playlist competitive: Partita Veloce Arcade e Classificata. La nostra prova è stata inaugurata con la modalità più amichevole, che si contraddistingue per un ritmo di gioco più movimentato e per la presenza di alcune, intriganti feature.

ANTEPRIMA GEARS 5 - Ispirandosi alla classica formula del Deathmatch a squadre, le partite Arcadecoinvolgeranno due team che si daranno battaglia fino al raggiungimento delle 50 uccisioni previste dall’obiettivo; durante lo scontro, accumulando uccisioni e assist si guadagneranno Teschi, punti speciali che potranno essere spesi per ottenere armi migliori nel corso del match, in maniera del tutto dinamica. Prima di poter entrare in arena sarà necessario selezionare un personaggio, ma la scelta non sarà finalizzata alla mera estetica del nostro alter ego: ogni combattente (COG o Sciame) potrà vantare il proprio set di armi sbloccabili e di abilità passive, le quali forniranno determinati vantaggi in battaglia. Kait, ad esempio, potrà contare su una maggiore velocità in corsa e su un Teschio bonus per ogni Esecuzione inflitta; inoltre sarà l’unica, insieme a Fahz, a poter sbloccare una Boltok come upgrade.

Varcando la soglia della più impegnativa playlist Classificata abbiamo conosciuto il PvP di Gears nella sua essenza più pura, un’esperienza che si focalizza sulla collaborazione con i propri compagni e su un più sapiente utilizzo delle preziosissime coperture. Se in Re della Collina abbiamo ritrovato una delle modalità più amate dai giocatori della saga, è in Escalation che ci siamo confrontati con una sfida più impegnativa e, finalmente, rinnovata. Mentre nella prima modalità i giocatori sono invitati a conquistare e a difendere un singolo punto d’interesse – seguendo un pattern ben noto ai fan degli shooter – in Escalation saranno tre gli anelli da catturare e da proteggere dall’inesorabile avanzata nemica: mantenendo il controllo simultaneo delle tre aree si otterrà la vittoria istantanea. A fare da cornice c’è un nuovo sistema di respawn che affibbierà a ciascun giocatore un limite di cinque vite, al termine delle quali non sarà possibile continuare il round; la componente strategica si concretizza invece nella Selezione delle armi, una fase che anticiperà ogni round per permetterci di modificare il punto di spawn di una bocca da fuoco, potenziarne una, attivare un loadout e, infine, disabilitare una delle armi nemiche.

Durante il Tech Test di Gears 5 abbiamo avuto un assaggio delle prime due mappe che troveremo nella versione finale del gioco: Campo d’Addestramento e Distretto. La prima ci ha tenuto compagnia sin dal suddetto tutorial e ci ha insegnato (in maniera dolorosa) l’importanza delle coperture: una serie di muri e barriere circonderanno alcune strutture sopraelevate, dove i giocatori più abili – e armati di Fucile da cecchino – potranno dedicarsi serenamente al tiro al bersaglio. Distretto ci trasporta invece nel cuore della città, per offrirci degli scorci visivamente più accattivanti e una diversa distribuzione dei ripari che meglio si adatta ai più strategici match di Escalation

 

Scritto da Carmine

ALTRE NOTIZIE
Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
(Torino)
-

RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018.
RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018....

Planet Zoo: anteprima
Planet Zoo: anteprima
(Torino)
-

Le nozioni abbracciano un contesto che va al di là dell’utilitarismo legato al cosa fare e cosa non fare nel gioco e comprendono spiegazioni sul rischio di estinzione, sulla popolazione rimanente, sull’habitat e tante altre curiosità scientifiche.
RECENSIONE PLANET ZOO - Planet Zoo è a tutti gli effetti un gestionale di stampo...

Death Stranding recensione
Death Stranding recensione
(Torino)
-

RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla recensione di Death Stranding, anzi, posso dire tranquillamente che è stato il prodotto più controverso con il quale abbia mai avuto a che fare.
RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla...

Football Manager 2020: anteprima
Football Manager 2020: anteprima
(Torino)
-

ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi predecessori e i suoi seguiti, ha la propria teca da santificare davanti a cui si inginocchieranno migliaia di fan sparsi per tutto il mondo, un’opera che ha trasceso i confini virtuali
ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi...

Frostpunk su console: recensione
Frostpunk su console: recensione
(Torino)
-

FROSTPUNK CONSOLE RECENSIONE - Lontano anni luce dai canoni imposti da prodotti come Tropico o Cities Skyline, Frostpunk è un inconsueto ibrido tra un city builder, di cui mantiene l’ossatura e un buon numero di meccaniche di gioco, e un survival, con con
FROSTPUNK CONSOLE RECENSIONE - Lontano anni luce dai canoni imposti da prodotti...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati