Recensione Sayonara Wild Hearts

(Firenze)ore 14:09:00 del 20/12/2018 - Genere: , Videogames

Recensione Sayonara Wild Hearts

Le colorazioni sgargianti e lo stile grafico richiamano molto quello di diversi stili utilizzati nella musica pop e quella elettronica, con una particolare propensione per il retrowave.

 

Un annuncio in particolare tra quelli fatti durante il pre-show dei The Game Awards 2018 ha sicuramente catturato l’attenzione dei fan di casa Nintendo, non solo per via dell’efficace trailer mostrato ma anche perchè si tratta di un’esclusiva per Switch pubblicata da Annapurna Interactive (autori di Gone Home) e realizzata da Simogo, software house svedese specializzata nel campo dei giochi mobile (tra i loro giochi più popolari possiamo ricordare Beat Sneak Bandit e Year Walk). Oggi cercheremo di fare il punto e di capire cosa aspettarci da questo titolo, analizzando il trailer e riepilogando tutte le informazioni raccolte fino ad ora.

Sayonara Wild Hearts si presenta come un rhythm game con motociclette che vanno a 200 miglia orarie. Le colorazioni sgargianti e lo stile grafico richiamano molto quello di diversi stili utilizzati nella musica pop e quella elettronica, con una particolare propensione per il retrowave. La colonna sonora di Sayonara Wild Hearts è infatti composta di musiche interamente originali, mentre all’interno del gioco ci saranno diverse citazioni alla cultura pop a cavallo di molteplici media dalla moda fino ad anime e giochi arcade. Anche il cast di personaggi promette di essere ricco di stile: entrando nel particolare, sembra che molti personaggi saranno ispirati alle carte dei tarocchi (l’alter-ego della protagonista, ad esempio, è “Il Matto”).

Il gameplay sembra offrire un buon livello di sfida riuscendo ad essere invitante allo stesso tempo con scenari sempre diversi che aggiungono costantemente qualcosa di unico alla formula di gioco. Ed effettivamente guardando il trailer ed i diversi stage proposti uno di fianco all’altro la sensazione comune che si ha è quella di non aver trovato nel gameplay un fil rouge così netto da uniformare tutta la produzione su un’unica linea guida. Possiamo passare da duelli in strada con spade (sempre sopra la nostra motocicletta) a rincorrere e sparare a cani a tre teste robot, il tutto essendo costantemente accompagnati dalle note di una musica galoppante.

Per assicurarsi che l’azione di gioco rimanga sempre coinvolgente e non ci faccia venir mai voglia di staccare gli occhi dallo schermo, Simogo promette tempi di caricamento cortissimi, come se non ci fossero nemmeno. Inoltre saremo in grado di goderci le originali e spettacolari visuali a 60 fps sia in modalità TV che portatile alla massima risoluzione possibile (1080 in TV e 720 in portatile). L’uscita di questo folle titolo è prevista l’anno prossimo, ma non ci sono date certe da potervi riferire

Da: QUI

 

Scritto da Samuele

ALTRE NOTIZIE
Planet Zoo: anteprima
Planet Zoo: anteprima
(Firenze)
-

Le nozioni abbracciano un contesto che va al di là dell’utilitarismo legato al cosa fare e cosa non fare nel gioco e comprendono spiegazioni sul rischio di estinzione, sulla popolazione rimanente, sull’habitat e tante altre curiosità scientifiche.
RECENSIONE PLANET ZOO - Planet Zoo è a tutti gli effetti un gestionale di stampo...

Death Stranding recensione
Death Stranding recensione
(Firenze)
-

RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla recensione di Death Stranding, anzi, posso dire tranquillamente che è stato il prodotto più controverso con il quale abbia mai avuto a che fare.
RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla...

Football Manager 2020: anteprima
Football Manager 2020: anteprima
(Firenze)
-

ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi predecessori e i suoi seguiti, ha la propria teca da santificare davanti a cui si inginocchieranno migliaia di fan sparsi per tutto il mondo, un’opera che ha trasceso i confini virtuali
ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi...

Frostpunk su console: recensione
Frostpunk su console: recensione
(Firenze)
-

FROSTPUNK CONSOLE RECENSIONE - Lontano anni luce dai canoni imposti da prodotti come Tropico o Cities Skyline, Frostpunk è un inconsueto ibrido tra un city builder, di cui mantiene l’ossatura e un buon numero di meccaniche di gioco, e un survival, con con
FROSTPUNK CONSOLE RECENSIONE - Lontano anni luce dai canoni imposti da prodotti...

Luigis Mansion 3: anteprima
Luigis Mansion 3: anteprima
(Firenze)
-

Il secondo capitolo, quel Luigi’s Mansion: Dark Moon che rappresentava tutto sommato un buon sequel, non fece breccia nel cuore dei fan alla fine.
RECENSIONE LUIGIS MANSION 3 - Al di là della struttura ludica insolita, un...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati