Renzi: ecco perchè è uno schiavo

MODENA ore 08:04:00 del 18/12/2014 - Genere: Denunce, Editoria, Lavoro, Politica, Sociale

Renzi: ecco perchè è uno schiavo

Renzi: ecco perchè è uno schiavo | L'analisi di Italiano Sveglia

Partiamo con il presupposto che Matteo Renzi non è stato eletto democraticamente dal popolo ( e questo già basterebbe per screditare ogni cosa che sta attuando, dato che tutto ciò che fa non sono sue idee ma ordini dell’UE ). A questo si aggiunge che l'Europa non sta attuando linee guida per la crescita ma ancora sul rigore. Renzi non attua ( e non vuole attuare ) una Politica economica per favorire l'occupazione e gli investimenti stranieri, in primis abolendo le mille tasse da pagare riducendole a paesi come Francia e GerMania dove la fase di stagnazione è terminata e i portafogli dei cittadini sono più pieni, mentre da noi sono sempre più vuoti.

Renzi sta attuando come Monti e come Letta politiche di rigore e la crescita non c'è se non tagli le tasse non favorisci i piccoli e medi imprenditori e inoltre non fa nemmeno una politica per controllare le banche (che ormai sono una realtà troppo libera che addirittura applicano tassi di interesse usurai). Se le banche anziché finanziare l’economia comprano titoli di stato, si fanno dare 7,5 miliardi dalla Banca d’ Italia per risanarsi e varie manovre di questo tipo, ci viene da pensare che la politica non controlla poi cosi tanto le banche, semmai l influenza è reciproca.

Inoltre Renzi non è mai stato antiberlusconiano, anzi. Per far carriera nel PD, specie quello toscano, e a maggior ragione se si viene da una famiglia di destra, si è per forza costretti a recitare come un mantra "Berlusconi è il diavolo" ad ogni frase, per acquistare credibilità sulla base, che è quella che è, e i cui nonni e bisnonni allo stesso modo osannavano il Duce alle adunate di piazza in cui diceva "l'Inghilterra è il diavolo".

 Ora che ha acquistato una visibilità propria, può finalmente rinunciare all'antiberlusconismo di facciata che gli era stato imposto. Non crediamo che gli stia simpatico, ma in fondo Berlusconi ha sempre fatto il suo mestiere: non ci si deve arrabbiare col serpente, ma con Adamo ed Eva (alias Scilipoti, ecc.) che hanno preso la mela! Quanto oggi l'Italia è un autobus senza benzina e i passeggeri della fila di destra incolpano quelli della fila di sinistra e viceversa. Ora ci sono alcuni dei passeggeri di entrambe le file che sembrano d’accordo per mettersi a spingere tutti insieme, almeno fino al primo distributore, e stanno meditando di lasciare a piedi quelli che non vogliono spingere, per alleggerire l'autobus. Non saremmo per arrivare al distributore senza la zavorra: chi vuole rimanere sulla piazzola, ci resti pure. Ma nessuno può obbligare nessuno.

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
La fine (PROGRAMMATA) della democrazia
La fine (PROGRAMMATA) della democrazia

-

I veri padroni del mondo non sono più i governi, ma i dirigenti di gruppi multinazionali finanziari o industriali, e di istituzioni internazionali opache (FMI, Banca mondiale, OCDE, OMC, banche centrali).
I veri padroni del mondo non sono più i governi, ma i dirigenti di gruppi...

Tutti gli sgravi della Manovra: dai bonus asili nido e cultura alle detrazioni casa
Tutti gli sgravi della Manovra: dai bonus asili nido e cultura alle detrazioni casa

-

La manovra del cambiamento non ha modificato granché le detrazioni e i bonus fiscali già esistenti.
La manovra del cambiamento non ha modificato granché le detrazioni e i bonus...

Pignoramento e Decreto Semplificazioni: cosa cambia
Pignoramento e Decreto Semplificazioni: cosa cambia

-

Il decreto Semplificazioni, diventato legge, cambia le regole del pignoramento di immobili. Il debitore che vive nella casa dovrà andarsene solo dopo il decreto di trasferimento.
Il decreto Semplificazioni, diventato ormai legge, prevede una modifica...

Il Sud e' un posto dove si lavora TROPPO per TROPPO POCO: ALTRO CHE NULLAFACENTI
Il Sud e' un posto dove si lavora TROPPO per TROPPO POCO: ALTRO CHE NULLAFACENTI

-

Il Sud è stato raccontato come il territorio dei nullafacenti che aspirano al sussidio. Converrà rovesciare il punto di vista. È il luogo dove si fanno 800 chilometri per conquistarsi un contratto.
La politica che si interroga sui motivi della rivolta elettorale del Sud...

Nuovo Codice della Strada per bici in citta', nuove norme: cosa cambia
Nuovo Codice della Strada per bici in citta', nuove norme: cosa cambia

-

Sì alle bici contromano nei centri abitati e ai semafori i ciclisti avranno la precedenza e potranno circolare sulle corsie riservate agli autobus e ai taxi
Bici in città: è in discussione in commissione Trasporti alla Camera il nuovo...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati