Revisione Auto, cosa conoscere

(Roma)ore 17:24:00 del 22/05/2017 - Genere: , Motori, Nuove Leggi

Revisione Auto, cosa conoscere

Manca solo la firma del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e la nuova direttiva europea relativa al collaudo periodico obbligatorio sui veicoli (revisione) entrerà in vigore.

L’ EUROPA “METTE BOCCA” ANCHE SULLA REVISIONE AUTO E IMPONE UNA NUOVA DIRETTIVA A RIGUARDO CHE DOVRÀ ESSERE RECEPITA ENTRO IL 20 MAGGIO 2017.

Manca solo la firma del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e la nuova direttiva europea relativa al collaudo periodico obbligatorio sui veicoli (revisione) entrerà in vigore.

Il nuovo decreto contiene importanti novità, soprattutto per chi intende acquistare auto usate senza essere truffato.

Per quanto riguarda la periodicità del collaudo le regole restano invariate, ovvero  il primo  fissato dopo quattro anni dall’immatricolazione e le verifiche successive con cadenza biennale. La situazione cambia nel caso l’automobilista raggiunga i 160mila chilometri prima dei 4 anni dalla prima immatricolazione. In tal caso la prima revisione va effettuata in anticipo, al raggiungimento dei km sopra citati, e le successive con cadenza biennale.

Un’ altra novità è quella della revisione SEMPRE obbligatoria dopo la riparazione di un veicolo coinvolto in un incidente. Mentre attualmente questa viene effettuata solo su specifica richiesta da parte della Polizia Stradale.

La novità più importante consiste nell’ introduzione del Certificato di revisione, che serve a combattere le truffe. Ecco in che modo.

A tutti i mezzi sottoposti a revisione dovrà essere rilasciato un certificato da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, contenente tutti i risultati del controllo, compresi tutti i dati identificativi del veicolo: targa, telaio e, soprattutto, i chilometri di percorrenza.

Successivamente tale certificato così compilato, dovrà obbligatoriamente essere pubblicato sul Portale dell’automobilista online da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, e sarà quindi visibile per chiunque vi acceda.

Saranno impossibili quindi truffe da parte di concessionarie e privati che intendono vendere mezzi usati, i quali non potranno più ricorrere al “taglio dei km”, in quanto quelli effettivi saranno facilmente consultabili online. Un efficace sistema di prevenzione contro le truffe messe in atto nel business delle auto usate

Da: Jeda

Scritto da Carmine

ALTRE NOTIZIE

(Roma)
-


PER mettere il "cappotto" alla casa o per affrontare condizioni climatiche...

DigiTaxi: ecco la risposta napoletana a UBER!
DigiTaxi: ecco la risposta napoletana a UBER!
(Roma)
-

Sbracciarsi in strada per chiamare un taxi o telefonare al centralino non serve più, basta un clik sul proprio smartphone.
Sbracciarsi in strada per chiamare un taxi o telefonare al centralino non serve...

Come mai l'auto ELETTRICA della FIAT scomparse DOPO LA PRESENTAZIONE?
Come mai l'auto ELETTRICA della FIAT scomparse DOPO LA PRESENTAZIONE?
(Roma)
-

Negli ultimi anni, soprattutto nei grandi centri urbani, stiamo assistendo ad un modesto e lento sviluppo della mobilità con auto elettriche, uno sviluppo che, data la tecnologia dei giorni di oggi, potrebbe prendere un trend positivo fino a sostituire qu
ERA IL 1976 QUANDO LA FIAT PRESENTÒ LA PRIMA AUTO ELETTRICA, LA X1/23 CONCEPT...

Ecco il Kit ad Idrogeno HHO per rifornire d'acqua l'AUTO! VIDEO
Ecco il Kit ad Idrogeno HHO per rifornire d'acqua l'AUTO! VIDEO
(Roma)
-

Lo sapevi che esiste un kit ad Idrogeno HHO in grado di trasformare la tua auto a carburante in un’auto ad acqua?Ed è assolutamente legale!GUARDA!! IL VIDEO
Utilizzare free energy per alimentare un motore a scoppio, senza inquinare,...

2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
(Roma)
-

Un’incertezza che non sembra interessare la politica, non è tema di campagna elettorale e neppure fenomeno sul quale c’è la necessaria attenzione delle istituzioni.
Tempo scaduto. Quasi 100mila lavoratori dipendenti, i “primi” ad essere assunti...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati