Ricetta Sticky toffee pudding

(Bologna)ore 08:19:00 del 29/11/2017 - Genere: , Cucina

Ricetta Sticky toffee pudding

Il critico gastronomico Simon Hopkins ha chiarito solo in seguito l’arcano: pare che Coulson gli avesse confessato di aver ricevuto la ricetta da Patricia Martin, la donna l’avrebbe imparata da due ufficiali canadesi che alloggiavano nel suo albergo duran

Lo Sticky Toffee Pudding è un dolce britannico di origini canadesi.Una torta di datteri dalla consistenza morbida e umida viene servita tiepida bagnata con una salsa toffee -da qui il nome- e a volte anche con gelato alla vaniglia, salsa custard o panna montata. Lo sticky toffee pudding veniva servito negli anni ’70 da Francis Coulson nel suo famoso albergo Sharrow Bay Country House nel distretto dei laghi in Inghilterra e per molti anni si è pensato che fosse stato proprio Francis a inventare la ricetta. Il critico gastronomico Simon Hopkins ha chiarito solo in seguito l’arcano: pare che Coulson gli avesse confessato di aver ricevuto la ricetta da Patricia Martin, la donna l’avrebbe imparata da due ufficiali canadesi che alloggiavano nel suo albergo durante la Seconda Guerra Mondiale. Le varie ricette differiscono per gli ingredienti e la preparazione della salsa, a rimanere invariata è invece la consistenza di questo pudding: più simile a un muffin americano che a una sponge cake inglese. Per nobilitare ancor più la preparazione si sostituisce l’acqua per ammollare i datteri con un tè nero di buona qualità. Se avete difficoltà a trovare il Golden Syrup potete preparare una versione casalinga con 500 g di zucchero, 250 ml di acqua e un cucchiaio di succo di limone. Portate a bollore e cuocete a fiamma media fino che otterrete uno sciroppo di colore dorato e consistenza densa.

Ingredienti per l'impasto

Datteri denocciolati 250 g Zucchero muscovado 250 g Burro a temperatura ambiente 240 g Farina 00 225 g Melassa 100 g Acqua 100 g Uova medie 3 Lievito in polvere per dolci 4 g

PER LA SALSA

Panna fresca liquida 200 g Melassa 120 g Burro a temperatura ambiente 50 g Zucchero muscovado 20 g

PER LO STAMPO

Burro q.b.

Sticky toffee pudding

Per preparare lo sticky toffee pudding, per prima cosa riscaldate l’acqua in un pentolino. Mettete i datteri in una ciotola, versatevi sopra l’acqua calda (1) e lasciateli in ammollo per circa 10 minuti. Trascorso questo tempo, frullate i datteri insieme all’acqua di ammollo con un frullatore a immersione (2) fino a ridurli in purea (3).

Sticky toffee pudding

Passate alla preparazione dell’impasto: in una ciotola unite lo zucchero muscovado al burro ammorbidito (4) e lavorate il composto con una frusta elettrica. Mantenendo le fruste in azione, aggiungete la melassa (5), la farina (6),

Sticky toffee pudding

il lievito (7) e le uova, una per volta continuando a lavorare l'impasto con le fruste elettriche (8). Per ultimo, aggiungete anche la purea di datteri (9)

Sticky toffee pudding

e continuate ad amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo (10). Imburrate una teglia di 24x24 cm con un’altezza di 5 cm (11), versate l’impasto all’interno e livellatelo con una spatola (12). Cuocete nel forno statico preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.

Sticky toffee pudding

Nel frattempo potete preparare la salsa: mettete la panna in un pentolino, unite la melassa (13) e cuocete a fuoco dolce mescolando bene con una frusta a mano, poi aggiungete lo zucchero muscovado (14) e continuate a mescolare a fuoco medio, fino a che non avrà raggiunto il bollore. A questo punto unite anche il burro (15) e mescolate per circa 1 minuto in modo che si addensi leggermente, poi toglietela dal fuoco.

Sticky toffee pudding

Trascorso il tempo di cottura della torta, sfornatela e lasciatela intiepidire all’interno dello stampo (16), dopodiché sformatela su un tagliere e tagliatela in 12 cubotti della stessa dimensione (17). Trasferite i cubotti su una gratella e irrorateli con una dose generosa di salsa, in modo che venga assorbita dall’impasto (18).

Sticky toffee pudding

A questo punto distribuite parte della salsa rimanente sui piattini da portata (19), adagiate sopra i cubotti e cospargeteli ulteriormente con la salsa (20): il vostro sticky toffee pudding è pronto per essere servito con una fresca pallina di gelato al fiordilatte (21)!

Conservazione

Lo sticky toffee pudding si può conservare in frigorifero per massimo 3 giorni. Potete congelare i cubotti senza la salsa di copertura.

Consiglio

Potete sostituire la melassa con il miele, ma in questo caso il colore del dolce e della salsa risulterà più chiaro. L’impasto può essere aromatizzato con spezie come noce moscata, cannella, anice stellato e bacche di ginepro. Se desiderate dare al dolce un sapore ancora più caratteristico, al posto di ammollare i datteri nell’acqua calda provate a utilizzare il tè nero o il caffè!

Scritto da Carla

ALTRE NOTIZIE
Ricetta Crackers al teff
Ricetta Crackers al teff
(Bologna)
-

Ci vorrebbe uno snack sano e nutriente da sgranocchiare per placare i morsi della fame senza sensi di colpa… niente di più facile con i nostri crackers al teff!
Cosa fare quando lo stomaco comincia a brontolare e magari l’ora di pranzo è...

Ricetta Torta alla ricotta e cioccolato
Ricetta Torta alla ricotta e cioccolato
(Bologna)
-

La maggior parte delle volte, in pasticceria, viene utilizzata come farcitura di cannoli o crostate, ma oggi abbiamo scelto di utilizzarla direttamente nell'impasto per preparare la torta alla ricotta e cioccolato.
La ricotta, una candida nuvola di morbidezza, uno dei formaggi più utilizzati in...

Ricetta Mini angeliche salate di sfoglia
Ricetta Mini angeliche salate di sfoglia
(Bologna)
-

Le mini angeliche salate si realizzano con la pasta sfoglia ed hanno un ripieno vegetariano a base di zucca e verza... e se non siete in inverno e queste verdure non sono di stagione non preoccupatevi, le mini angeliche salate si prestano a tantissimi rip
L'angelica è una ricetta che nasce dolce, una treccia di panbrioche arricchita...

Ricetta Curry di gamberi
Ricetta Curry di gamberi
(Bologna)
-

La preparazione non è complicata e gli ingredienti abbastanza facili da reperire, ma attenzione: una volta combinati nel vostro wok formeranno un delizioso sughetto rosso acceso e voi verrete investiti da un’esplosione di colori e profumi, impossibile da
La cucina indiana rispecchia il carattere multiculturale e creativo degli...

Ricetta Branzino al vapore con verdure
Ricetta Branzino al vapore con verdure
(Bologna)
-

E' un secondo piatto raffinato e molto delicato, sia il pesce che le verdure vengono cotte al vapore e l'unico condimento è una fresca salsa a base di basilico e cipollotto; mentre l'acqua utilizzata per cuocere al vapore è aromatizzata con vino, grani di
Se credete che il branzino al vapore con verdure sia un piatto privo di gusto,...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati