SCUOLA ELIMINA CANTI DI NATALE PER NON URTARE IMMIGRATI

(Rimini)ore 20:28:00 del 21/12/2016 - Genere: , Cronaca, Denunce, Sociale

SCUOLA ELIMINA CANTI DI NATALE PER NON URTARE IMMIGRATI

E il fatto che i cori africani possano turbare i bambini ed i genitori italiani, quello non viene considerato, no? BASTAAAA!! Questa e' l'ITALIA, non l'africa!!! Se vogliono l'africa, che ci restino invece che invaderci!

E il fatto che i cori africani possano turbare i bambini ed i genitori italiani, quello non viene considerato, no? BASTAAAA!! Questa e' l'ITALIA, non l'africa!!! Se vogliono l'africa, che ci restino invece che invaderci!

Ormai è assodato: in Italia un comunista è un ignorante, arrogante, che ha la presunzione di essere istruito e che pretende di essere pure progressista.A correre dietro a gente siffatta tra dieci anni dormiremmo tutti nei tucul e andremmo a cercare la carità nei quattro angoli delle strade

In una scuola primaria di Rimini e in una della Provincia i canti di Natale sono stati sostituiti da un canto africano. Lo scrivono i giornali locali.
Uno dei due spettacoli natalizi è andato in scena mercoledì sera, il secondo è in programma venerdì 23 dicembre.

Una scelta tipica del mascochismo progressita e cattobergogliano di chi nega la propria identità che ha suscitato le perplessità e le proteste dei genitori, come spiega Sabrina Saccomanni dell’Associazione Evita Peron.

Il pensiero di molti è che la scelta nasconda un attacco alle radici cristiane del Natale. Perché il 25 dicembre non si è in festa per l’arrivo di Babbo Natale, ma in primis per la nascita di Gesù Cristo. Così “Tu scendi dalle stelle” viene messo al bando. Un canto che può urtare la sensibilità di bambini e genitori che appartengono a un’altra religione.

“Ragionando in questo modo, fanno perdere ai nostri figli i nostri valori e le nostre tradizioni, come ad esempio il presepe”, commenta la responsabile dell’associazione Evita Peron. Ma oltre alle tradizioni, il Natale perde anche un po’ di magia, sottolinea la Saccomanni: quella delle emozioni dei genitori, “che con gli occhi lucidi ammirano i propri figli intonare canzoni che hanno pervaso il periodo natalizio della loro infanzia”.

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
COPYRIGHT su banconota dell'Euro: perche'? PERCHE' E' PRIVATA! VIDEO
COPYRIGHT su banconota dell'Euro: perche'? PERCHE' E' PRIVATA! VIDEO
(Rimini)
-

L’invenzione delle banconote è la più grande truffa criminale che sia mai stata inventata!
L’invenzione delle banconote è la più grande truffa criminale che sia mai stata...

La Merkel rimpatria 40mila immigrati irregolari: quali DIFFERENZE CON SALVINI?
La Merkel rimpatria 40mila immigrati irregolari: quali DIFFERENZE CON SALVINI?
(Rimini)
-

Nessuno accusa la Merkel di razzismo, anche se rimpatria 40mila algerini
Nessuno accusa la Merkel di razzismo, anche se rimpatria 40mila...

Le famiglie italiane? HANNO PIU' PATRIMONIO DI QUELLE TEDESCHE!
Le famiglie italiane? HANNO PIU' PATRIMONIO DI QUELLE TEDESCHE!
(Rimini)
-

Il capo della Bundesbank Weidmann,nell’intervista messa in onda ieri da Rai1 nella trasmissione “In 1/2 ora” si lascia scappare cosa vogliono i tedeschi dall’Italia.
Dev’essere proprio un mondo schifoso quello che mi costringe a dare ragione ad...

Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Edlettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
(Rimini)
-

Germania, uno studio dimostra: elettrodomestici costruiti per rompersi subito dopo la garanzia
Quando in casa un elettrodomestico si rompe all’improvviso, senza motivo e...

Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
(Rimini)
-

Il 28 di agosto trenta membri della ONG greca “Centro Internazionale di Risposta alle Emergenze” (ERCI) sono stati arrestati per il loro coinvolgimento nella rete del traffico di esseri umani che opera nell’isola di Lesbo fin dal 2015.
Mentre la Grecia deve affrontare l’infinita crisi economica e migratoria che...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati