Sei costretto a TURNI MALEDETTI? Ti riconoscerai in questo articolo!

(Trento)ore 12:14:00 del 28/05/2017 - Genere: , Denunce, Lavoro, Sociale

Sei costretto a TURNI MALEDETTI? Ti riconoscerai in questo articolo!

Ci sono molti lavori (anzi, moltissimi) che prevedono orari davvero difficili da gestire, con turni estenuanti e weekend che weekend non sono: c’è chi fa il turno di notte e ha l’orologio biologico puntato su Singapore anche se vive in provincia di Como,

Ci sono molti lavori (anzi, moltissimi) che prevedono orari davvero difficili da gestire, con turni estenuanti e weekend che weekend non sono: c’è chi fa il turno di notte e ha l’orologio biologico puntato su Singapore anche se vive in provincia di Como, chi si trova con il giorno libero di lunedì proprio quando nessuno che conosce è nei paraggi, chi vive dopo le tre di notte, chi la domenica invece che fare shopping sta dall’altra parte della cassa e così via.

Ecco alcuni problemi tipici degli eroi dei turni, che riescono (applausi) a vivere senza impazzire, organizzandosi una vita nonostante tutto.

1. Arrabbiarsi perché nessun amico è disponibile per fare un giro alle due e mezza di notte del martedì, quando avete finito di lavorare.

2. Convivere con gente che ogni settimana esclama felice: “toh, finalmente è venerdì”. Non per voi, accidenti.

3. Accettare passivamente le borse sotto gli occhi, consapevoli del fatto che ormai sono parte integrante di voi.

4.Vivere la spesa come pausa rilassante in cui potete riflettere sulla vita e stare soli.

5. Non sapere mai quale giorno della settimana sia.

6. Avere un sabato libero dopo tre decadi ma non uscire perché troppo stanchi per sostenere qualsiasi interazione sociale.

7. Vivere il sabato successivo con ansia e rabbia poiché costretti a lavorare.

8. Pranzare quando gli altri fanno colazione, cenare a pranzo e fare merenda alle tre di notte è ormai routine.

9. Provare odio per chiunque abbia orari fissi al lavoro e si lamenta comunque della routine noiosa e schematica.

10. Provare una smodata voglia di insultare i clienti che se ne vanno salutando con “buon weekend”.

11. Dimenticarsi di avere cugini in Piemonte perché a ogni riunione familiare si è al lavoro e non con le gambe sotto un tavolo a mangiare arrosto.

12. Voler urlare “io sono sveglio dalle tre” a chiunque stia lamentando stanchezza.

13. Trovarsi a ripetere duecento volte agli amici che no, non potete “semplicemente cambiare turno” per presenziare alla loro festa di compleanno.

14. Impegnarsi per cercare di dormire quando fuori il mondo è attivo e rumoroso è una sfida non per tutti.

15. Siete sempre quelli in forse a tutti gli eventi e le uscite, perché non sapete ancora quando lavorerete quella tal settimana.

Da: QUI

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
(Trento)
-

Un’incertezza che non sembra interessare la politica, non è tema di campagna elettorale e neppure fenomeno sul quale c’è la necessaria attenzione delle istituzioni.
Tempo scaduto. Quasi 100mila lavoratori dipendenti, i “primi” ad essere assunti...

CASAPOUND: la (FINTA) destra che somiglia TANTO alla sinistra
CASAPOUND: la (FINTA) destra che somiglia TANTO alla sinistra
(Trento)
-

C'erano una volta i «comunisti da salotto», come li chiamava George Orwell (che se ne intendeva).
C'erano una volta i «comunisti da salotto», come li chiamava George Orwell (che...

Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
(Trento)
-

Il cervello e l’intelligenza del gregge oramai sono un optional e un vero e proprio mistero.
L’Italia è stata trasportata in discarica e serve quanto prima un sacchetto....


(Trento)
-


E’ normalità confermata che la classe dirigente non sente crisi , abbiamo visto...

L'ultima trovata della FEDELI: ABOLIRE l'esame di ITALIANO
L'ultima trovata della FEDELI: ABOLIRE l'esame di ITALIANO
(Trento)
-

L’ultima “rivoluzione”, ma potremmo definirla anche sciocchezza, del ministero della Pubblica Istruzione retto da Valeria Fedeli, il ministro “senza laurea”, riguarda sia gli esami di terza media che la Maturità.
Niente tema di italiano, letterario, scritto, con traccia e sviluppo. L’ultima...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati