Sesso: quando diventa una dipendenza preoccupante?

(Campobasso)ore 08:10:00 del 06/12/2018 - Genere: , Sesso

Sesso: quando diventa una dipendenza preoccupante?

Quando il sesso diventa una dipendenza cosa fare? Vi sveliamo i trattamenti e il percorso terapeutico per uscire dal tunnel

Non solo droghe, alcol e gioco d’azzardo, esiste anche la dipendenza dal sesso ed è, secondo un recente sondaggio americano, sempre più diffusa.

Con il termine sexual addiction vengono indicati pensieri persistenti riguardanti la sfera del sesso che spingono la persona a compiere attività sessuali compulsive e ripetitive. La patologia venne individuata per la prima volta nel 1886 dal celebre psichiatra Richard von Kraft Ebing, che descrisse il fenomeno nel libro Psychopathia sexualis.

Con il passare dei secoli la funzione sociale del sesso si è modificata, portando ad una diffusione massiccia di questo disturbo. Oggi infatti i rapporti non vengono vissuti più solamente come atti procreativi, ma come un’attività che ha lo scopo di regalare piacere. Si tratta di un’evoluzione senza dubbio positiva, che però nelle persone affette da sexual addiction subisce una mutazione molto particolare.

Chi soffre di questa patologia infatti non ha alcun interesse per il piacere dell’altro e non vuole in alcun modo relazionarsi con il partner, l’unica cosa che desidera è appagare il proprio desidero sessuale in fretta e senza complicazioni. Come risolvere il problema? Oggi sono moltissime le persone che soffrono di dipendenza dal sesso, ma solo poche trovano il coraggio di chiedere aiuto, superando la vergogna e la convinzione di riuscire in qualche modo a domare il proprio istinto.

Parlarne è il primo passo per trovare una soluzione. L’obiettivo da perseguire è quello di ritornare a vivere la sessualità in modo sano e naturale, senza considerarla una schiavitù e imparando a conoscere i pericoli che nasconde la ricerca compulsiva del sesso (ad esempio le malattie sessualmente trasmissibili).

Solitamente il programma terapeutico prevede una settimana di ospedalizzazione, seguita da una psicoterapia da solo e di gruppo, che consente di fissare le nuove regole della sessualità, ma anche di comprendere cosa ha causato il problema. La cura non si esaurisce in pochi mesi, ma continua per molto tempo, con sedute di psicoterapia che consentiranno di combattere l’ansia e la depressione, eliminare i pensieri ossessivi e migliorare l’autostima.

Da: QUI

Scritto da Luca

ALTRE NOTIZIE
10 segnali che stai flirtando (e non lo sai)
10 segnali che stai flirtando (e non lo sai)
(Campobasso)
-

Scopri il linguaggio del corpo femminile e impara a riconoscere i segnali che il tuo corpo manda all'altra persona. Forse stai flirtando e non lo sai.
Può essere esplicita, sfacciata, volontaria e consapevole. Ma a volta...

Segni Zodiacali: chi e' il migliore sotto le lenzuola?
Segni Zodiacali: chi e' il migliore sotto le lenzuola?
(Campobasso)
-

Scoprite quali sono i 3 segni astrologici più inclini alla sessualità ‘non-convenzionale’
La parola anglosassone kink descrive una gamma di pratiche sessuali ardite, non...

I migliori CIBI AFRODISIACI per uomo nel sesso
I migliori CIBI AFRODISIACI per uomo nel sesso
(Campobasso)
-

Cibi afrodisiaci per l'uomo: realtà o leggenda? Sono davvero in grado di migliorare l'erezione e l'esperienza sessuale in generale?
I migliori CIBI AFRODISIACI per uomo nel sesso - Tra i metodi più sperimentati...

Culmine del piacere? Ecco cosa succede al tuo cervello!
Culmine del piacere? Ecco cosa succede al tuo cervello!
(Campobasso)
-

Sono strettamente correlati, ma qual è il rapporto tra cervello e orgasmo?
È un’esperienza che tutti (o quasi) provano almeno una volta nella vita. Eppure...


(Campobasso)
-


Perché donne adulte intelligentissime e libere, capaci di sbrogliarsela in ogni...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati