Sesso tra colleghi? Ecco perche' affascina cosi' tanto!

(Roma)ore 10:31:00 del 07/04/2019 - Genere: , Sesso

Sesso tra colleghi? Ecco perche' affascina cosi' tanto!

Ne abbiamo parlato con un sessuologo e ne è venuto fuori che ci possono essere perfino dei risvolti professionale positivi

Tutto ciò che è proibito esercita su di noi un certo fascino. Fin da bambini abbiamo tutti sperimentato la fatale attrazione di un cartello con la scritta «vietato fare la certa cosa». E immancabilmente desideravamo farla.

Per quanto riguarda il sesso la solfa non cambia assai. Altrimenti non si spiegherebbe quanto attraente sia per molti la scappatella. Tralasciando tutto il (non trascurabile) lato etico ed emotivo legato al tradimento, questo ci attira anche (o forse soprattutto) perché proibito.

Le persone con cui consumare una scappatella rientrano in categorie piuttosto ricorrenti. Si può trattare di un perfetto sconosciuto, ma spesso in realtà l’altro è una persona che ha a che fare con la nostra quotidianità. Può essere, ad esempio, un o una collega di lavoro.

Eh sì, a lavoro volenti o nolenti costruiamo delle relazioni che possono trasformarsi facilmente in un’infatuazione. Vuoi la situazione teoricamente non deputata agli scambi di liquidi corporei. Vuoi la frequenza con un cui vediamo il fascinoso collega dell’ufficio accanto. Tant’è: a lavoro è facile prendere una sbandata. Di più: molto facile, almeno secondo un sondaggio della piattaforma per incontri extraconiugali Gleeden. La metà degli intervistati (tutti iscritti al sito, quindi in teoria già fedifraghi) ha confessato, infatti, di aver flirtato con un collega, mentre il 73% ha provato “almeno” un’attrazione.

Ma che si sia occupati o single, cos’è che rende il sesso fra colleghi così irresistibile? I fattori che entrano in gioco sono diversi. Primo fra tutti la trasgressione, come ci spiega Luca Pierleoni, sessuologo della SISP. Un po’ come se a lavoro ci fosse il famoso cartello “non avere rapporti sessuali con i colleghi”. Concorre a questo proposito anche «l’idea, la maggior parte delle volte concreta, che ci si debba nascondere dagli altri colleghi per evitare di dar voce a chiacchiere e pettegolezzi controproducenti e discriminanti. Allo stesso modo, è proprio questo aspetto che determina la messa in gioco di strategie e risorse per nascondersi, facilitando l’aumento di adrenalina ed eccitazione».

Poi naturalmente ci sono lavori in cui il sesso fra colleghi diventa più probabile. Alcuni ambienti professionali predispongono maggiormente a un contatto extraprofessionale. Un esempio sono quelle professioni in cui sono previsti turni notturni. Per infermieri e medici di turno, per citarne solo due, «è di certo più facile che si instaurino relazioni sessuali (anche come possibilità di alleviare lo stress, la preoccupazione, l’ansia legata alle responsabilità), rispetto ad ambienti di lavoro che invece non implicano questo tipo di situazioni».

Un ruolo non trascurabile è giocato inoltre dai rapporti gerarchici. Un’attrazione tutto sommato modesta per un collega potrebbe diventare una passione incontenibile per il capo. «La possibilità di intrattenere una relazione sessuale con qualcuno con cui c’è una discrepanza di potere può apparire molto seducente». Già, perché in qualche modo può subentrare l’idea di essere in qualche modo eletti dal superiore. «L’idea intrigante di fondo è infatti quella che l’altro, in considerazione della posizione di potere che ricopre, abbia scelto proprio noi come “amanti”. Il potere esercita in tutti gli ambiti un fascino molto forte, legato al prestigio, al denaro e, non ultima, all’idea che se quella persona ha raggiunto tali posizioni è evidentemente una persona di valore, invidiabile e stimabile».

Vero è che per altri l’eccitazione potrebbe aumentare anche nel senso opposto, cioè quando si ha un rapporto sessuale con un sottoposto. «È una prospettiva altrettanto eccitante, legata all’idea del controllo, della sottomissione e dell’esercitare un “potere” in senso lato sull’altro».

Infine bisogna considerare che il sesso fra colleghi può avere effetti positivi (e negativi) proprio sul lavoro. Quali? Date un’occhiata alla gallery per scoprire quelli individuati da Luca Pierleoni.

(Nell’immagine una scena di Come ammazzare il capo… e vivere felici. In questa commedia Jennifer Aniston interpreta una dentista che molesta sessualmente il suo assistente).

Da: QUI

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
L'amore vero? Fa ingrassare! Lo dice la scienza
L'amore vero? Fa ingrassare! Lo dice la scienza
(Roma)
-

Da oggi per riconoscere l'amore vero c'è un metodo infallibile. Se ingrassate qualche chilo vuol dire che lui è quello giusto.
L'AMORE VERO FA INGRASSARE - Ebbene sì: le relazioni particolarmente felici...

Le cose che gli uomini fanno e che non ammettono con le donne
Le cose che gli uomini fanno e che non ammettono con le donne
(Roma)
-

Segreti sugli uomini che la maggior parte delle donne non conosce.
I SEGRETI DEGLI UOMINI - Molte donne credono, che quando si tratta di...

Le carezze che eccitano le donne a letto
Le carezze che eccitano le donne a letto
(Roma)
-

Scopri assieme a noi il perché non ti piace, perché potrebbe piacerti e i consigli adatti se vorrai mai provarci.
LE CAREZZE CHE PIACCIONO ALLE DONNE - Cosa non piace alle donne a letto? Prima...

Tutti gli sbagli che commettiamo nella nostra vita sessuale
Tutti gli sbagli che commettiamo nella nostra vita sessuale
(Roma)
-

GLI SBAGLI CHE COMMETTIAMO NELLA NOSTRA VITA SESSUALE - Quali sono gli errori da non commettere sotto le lenzuola?
GLI SBAGLI CHE COMMETTIAMO NELLA NOSTRA VITA SESSUALE - Quali sono gli errori da...

Sesso con l'ex: e tu cosa ne pensi?
Sesso con l'ex: e tu cosa ne pensi?
(Roma)
-

FARE SESSO CON L'EX E' SBAGLIATO? - Ci si lascia e si continua a fare sesso insieme. Succede. E secondo gli esperti non è strano. Perché dirsi addio richiede del tempo
FARE SESSO CON L'EX E' SBAGLIATO? - Ci si lascia e si continua a fare sesso...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati