Televisione: quando l'ignoranza prende il sopravvento

REGGIO EMILIA (Reggio Emilia)ore 15:37:00 del 12/02/2015 - Genere: Sociale, Tecnologia

Televisione: quando l'ignoranza prende il sopravvento

Televisione: quando l'ignoranza prende il sopravvento | Una vergogna all’italiana

I mezzi di comunicazione altro non sono che un'estensione dei gusti e delle passioni della gente. Non è la tv a fare noi, siamo noi a fare la tv. Evidentemente, in questo periodo non troppo felice, ma parecchio infausto, le persone hanno voglia di superficialità, mediocrità e leggerezza; e la tv, che abbraccia un pubblico di cultura media, è pronta a gratificare questi desideri propinandoci il peggio del peggio. Anche noi questa mattina abbiamo letto di un grande successo dell’Isola dei Famosi: se il Grande Fratello sta perdendo colpi, ha subito trovato un indegno sostituto.

E' un pò come chiedere chi sia responsabile del traffico di droga. Gli spacciatori o gli acquirenti? Noi diciamo entrambi, perché senza acquirenti non ci sarebbe traffico. E proprio come la droga, anche la tv spazzatura dà assuefazione e frigge il cervello, che ne chiede sempre di più ed è disposto a bersi di tutto pur di non dover pensare. Il quoziente intellettivo medio dell'uManità è molto basso e chi fa i programmi lo sa bene.

Basterebbe spegnere la tv e aprire un buon libro. O mettere su un dvd scelto consapevolmente, senza prendere ciò che altri scelgono per noi. Nessuno ci costringe a vedere scemenze, a meno di non essere scemi noi stessi. La cosa più divertente è che si accende sempre su canali in cui i cùli danzanti imperano....sarà...è che la fortissima tentazione non sarebbe quella di fare zapping, ma piuttosto buttare il telecomando e tirarci pure lo sciacquone per sfregio.

Il fatto è che se ci sono quelle trasmissioni per lobotomizzati, evidentemente c'è richiesta, c'è audience. Tutto sommato anche quei giornali scandalistici che ci raccontano vita morte e miracoli dei "vip" ( e notare che per essere vip basta aver sculettato o ruttato al grande fratello ) vengono venduti a quintali. Quindi c'è chi li compra e chi è interessato a quello che fa il tizio che non sa nemmeno parlare l' italiano ma che va da Maria de Filippi a fare il tronista. Dobbiamo purtroppo accettare che quello per molte persone è un idolo, una persona da seguire.

Scritto da Gerardo

ALTRE NOTIZIE
Grazie a Mazzucco, giornalista vero e obiettivo
Grazie a Mazzucco, giornalista vero e obiettivo
(Reggio Emilia)
-

«Ragazzi, ricordatevi di dare fastidio, sempre, a chi comanda». Furono le ultime parole che lo scrittore Nuto Revelli rivolse agli studenti delle scuole che spesso visitava
«Ragazzi, ricordatevi di dare fastidio, sempre, a chi comanda». Furono le ultime...

Localizzazione app? Ecco come impedirlo!
Localizzazione app? Ecco come impedirlo!
(Reggio Emilia)
-

Installate sugli smartphone, sanno molte cose di noi (per esempio dove siamo) e rivendono queste informazioni in giro.
Da una lunga inchiesta appena pubblicata dal New York Times viene fuori...

Genova: 5mila posti di lavoro per ricostruire il ponte
Genova: 5mila posti di lavoro per ricostruire il ponte
(Reggio Emilia)
-

Quasi 5000 lavoratori, tra occupati diretti e indotto, lavoreranno per realizzare il nuovo ponte dopo il crollo del Morandi.
Quasi 5000 lavoratori, tra occupati diretti e indotto, lavoreranno per...

Incendio Tmb Salario  : nube nera tossica su Roma
Incendio Tmb Salario : nube nera tossica su Roma
(Reggio Emilia)
-

Incendio all’impianto di trattamento dei rifiuti di via Salaria a Roma, il Tmb al centro di molte contestazioni da parte dei cittadini
Un incendio è divampato all'alba nell'impianto di trattamento...

Natale 2018: come difendersi dai REGALI TRUFFA
Natale 2018: come difendersi dai REGALI TRUFFA
(Reggio Emilia)
-

Non più frenetiche passeggiate in centro, auto parcheggiate in doppia fila e lunghe code in libreria.
Non più frenetiche passeggiate in centro, auto parcheggiate in doppia...



Blog Notizie | Richiesta Informaizioni | Sitemap articoli

2013 Blog Notizie - Tutti i diritti riservati